TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il colosso Buyout CD&R pesa 5 miliardi di sterline acquisizione della catena di supermercati Morrisons | Notizie di affari

Una delle più grandi acquisizioni al mondo sta considerando un’incredibile offerta di acquisizione da 5,5 miliardi di sterline per WM Morrison, la quarta catena di supermercati britannica per quota di mercato.

Sky News ha appreso che Clayton Dubilier & Rice (CD&R) è nelle prime fasi della valutazione di un’offerta di generi alimentari, una mossa che manderebbe nuove onde d’urto al settore della vendita al dettaglio di prodotti alimentari nel Regno Unito.

Con una forza lavoro di circa 110.000 persone, Morrisons è uno dei maggiori datori di lavoro del settore privato della Gran Bretagna.

Si dice che CD&R abbia iniziato a comunicare con le banche in merito al finanziamento di una possibile offerta per Morrisons negli ultimi giorni.

Resta anche inteso che ha adottato un approccio elementare al consiglio di amministrazione di Morrisons.

Tuttavia, una fonte ha avvertito che l’offerta ufficiale del droghiere non era certa e che la divulgazione pubblica dell’interesse di CD&R potrebbe costringere il progetto ad abbandonare.

È probabile che il consiglio di acquisizione, che sovrintende alle attività di fusione che coinvolgono società quotate a Londra, chieda chiarimenti a CD&R e Morrisons sul fatto che sia in discussione.

È più probabile che l’acquirente trattenga un accordo piuttosto che confermarlo pubblicamente, come è successo nelle recenti acquisizioni del Regno Unito, secondo una delle fonti.

Tuttavia, se si verificano progressi, l’offerta potrebbe richiedere un drammatico riemergere nel settore dei supermercati britannici da parte di Sir Terry Leahy, uno dei partner operativi di CD&R in Europa.

Sir Terry, che ha governato Tesco per 14 anni prima di ritirarsi nel 2010, dovrebbe svolgere un ruolo importante nella messa in scena di uno spettacolo.

Se un accordo viene finalizzato, Sir Terry probabilmente unirà le forze con Andrew Higginson e David Potts, rispettivamente presidente e CEO di Morrisons, che hanno trascorso gran parte della loro carriera in Tesco.

READ  Lord Frost afferma che la Brexit non si aspettava che il rapporto del Regno Unito con l'UE fosse così difficile come lo è - La politica in diretta | Politica

Ulteriori dettagli sull’interesse di CD&R in Morrisons non sono stati chiari questo fine settimana, anche se in base al tradizionale premio di acquisizione, qualsiasi offerta valuterebbe la società a 5 miliardi di sterline o più.

Inoltre, non è chiaro se l’interesse di CD&R venga perseguito su base autonoma o con un partner strategico o finanziario.

Il valore di mercato di Morrisons al prezzo di chiusura delle azioni di venerdì era di 4,3 miliardi di sterline, con un valore significativo rimanente nel suo portafoglio di proprietà.

Le sue quote sono state sostanzialmente invariate nell’ultimo anno, circa a metà strada tra il loro picco e il loro minimo durante quel periodo.

Secondo il gruppo di ricerche di mercato Kantar, Morrisons ha una quota di mercato di poco superiore al 10%, dietro ad Asda, al terzo posto con il 14,4%.

L’acquisizione di CD&R sarà l’ultimo accordo sismico nel settore alimentare britannico.

Nel 2019, J Sainsbury e Asda hanno abbandonato la loro offerta per fondersi in un gruppo di vendita al dettaglio da 15 miliardi di sterline dopo che è stata bandita dalla Competition and Markets Authority (CMA).

Tale decisione ha spinto il proprietario di Asda, Walmart, ad avviare un’asta per il terzo supermercato più grande per quota di mercato.

Lo scorso settembre, un consorzio che comprende TDR Capital, Mohsin e Zuber Issa, gli imprenditori dietro l’operatore di benzina EG Group, è stato nominato il miglior offerente per acquistare Asda in un affare da 6,8 miliardi di sterline.

La loro acquisizione è stata approvata questa settimana dalla Capital Market Authority dopo aver approvato la vendita di 27 stazioni di servizio appartenenti al gruppo EG.

I nuovi proprietari di Asda sono ora impegnati nella ricerca di un nuovo CEO per sostituire Roger Burnley, che si dimetterà nei prossimi mesi.

READ  Una maggiore chiarezza in cambio di linee guida commerciali aiuterebbe le aziende a evitare la responsabilità | Nils Pratley

CD&R si colloca tra i maggiori investitori di private equity al mondo, avendo raccolto $ 16 miliardi per il suo ultimo fondo di acquisizione all’inizio di quest’anno.

Nel Regno Unito, è stato un prolifico acquirente di grandi aziende, tra cui B&M Retail, la catena di sconti che ora è una società quotata in borsa, e Motor Fuel Group (MFG), l’operatore di benzina in prima linea.

È stato anche coinvolto nella recente frenesia degli offerenti di private equity per le società quotate a Londra, accettando di acquistare il gruppo farmaceutico UDG Healthcare da 2,6 miliardi di sterline diverse settimane fa.

La società di buyout con sede negli Stati Uniti è vista come un investitore di supporto a lungo termine nelle società che supporta, spesso costruendo grandi società con miliardi di dollari da acquisti iniziali relativamente piccoli.

Le persone che hanno lavorato con CD&R nel Regno Unito affermano che ha notevolmente aumentato le opportunità di lavoro presso aziende tra cui B&M e MFG dopo aver investito nella sua crescita.

Si dice che CD&R sia stata attratta dal solido bilancio e dal team di gestione di Morrisons, anche se il sig. Potts, 64 anni, dovrebbe andare in pensione nei prossimi anni.

Fondata nel 1899 dal commerciante di uova e burro William Morrison in una bancarella nel mercato di Bradford, l’azienda ha aperto il suo primo negozio nel 1958.

Il suo primo supermercato seguì tre anni dopo e nel 1967 divenne pubblico, prima di 35 anni di crescita ininterrotta delle vendite che alla fine portarono all’indice FTSE-100 nel 2001.

A quel punto Sir Ken Morrison, figlio di William e capo veterano dell’azienda, era stato nominato cavaliere e nel 2004 ha progettato la mossa più audace nella storia di Morrison: l’acquisizione di Safeway da 3 miliardi di sterline che l’ha trasformata in un importante rivenditore di generi alimentari a livello nazionale. .

READ  Secondo quanto riferito, papa Francesco "ha risposto bene" alla chirurgia intestinale

Sir Keane si è dimesso da presidente del consiglio di amministrazione nel 2008 ed è morto nel 2017 all’età di 85 anni.

La performance di Morrisons ha vacillato sotto Dalton Phillips, che è stato estromesso nel 2015, portando alla nomina di Potts.

Insieme a Higginson, l’amministratore delegato ha progettato un’impressionante inversione di tendenza e ha indicato che più soldi saranno restituiti agli azionisti man mano che gli affari torneranno alla normalità sulla scia del COVID19.

L’interesse di CD&R per la serie non è la prima volta che un potenziale acquirente esamina un’offerta di Morrisons.

Si diceva ripetutamente che Amazon fosse un sensale, con Morrisons stabilito come fornitore di prodotti alimentari per i clienti Prime Now e Pantry online.

All’inizio di questo mese, Morrisons è stato vittima di una delle più grandi rivolte degli azionisti nella storia aziendale del Regno Unito quando il 70% degli investitori ha votato contro i pacchetti salariali pandemici.

Le istituzioni cittadine si sono ribellate all’uso della discrezionalità del comitato di compensazione per scavalcare i costi straordinari sostenuti dalla crisi del coronavirus.

L’utile di Morrison ha visto un calo annuale a 201 milioni di sterline l’anno scorso, dopo aver deciso, insieme ad altri supermercati, di restituire al governo 230 milioni di sterline di riduzione dei prezzi aziendali.

Tuttavia, ho previsto che i profitti riprenderanno bruscamente quest’anno e il prossimo man mano che i costi associati al COVID diminuiranno.

Tesco ha avvertito questa settimana che le vendite potrebbero diminuire poiché il comportamento di acquisto torna ai livelli pre-pandemia.

CD&R e Morrisons hanno rifiutato di commentare sabato.