TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il capo di Oxford Vaccines avverte che non possiamo “cercare una tana di coniglio” con ogni nuova specie

ioIl Ministero della Salute israeliano ha affermato che il piccolo numero di casi di cardite osservati principalmente nei giovani che hanno ricevuto il vaccino Pfizer è probabilmente correlato alla loro vaccinazione.

Pfizer ha affermato di non aver osservato un tasso più elevato della condizione, nota come miocardite, di quanto normalmente ci si aspetterebbe nella popolazione generale.

In Israele, tra dicembre 2020 e maggio 2021 sono stati segnalati 275 casi di miocardite tra oltre cinque milioni di persone che erano state vaccinate, ha affermato il ministero rivelando i risultati di uno studio incaricato di esaminare la questione.

Secondo lo studio, che secondo il ministero è stato condotto da tre team di esperti, la maggior parte dei pazienti che hanno sofferto di infiammazione del cuore non trascorre più di quattro giorni in ospedale e il 95% dei casi è stato classificato come lieve.

Lo studio ha trovato “un possibile legame tra la somministrazione della seconda dose (del vaccino Pfizer) e l’insorgenza di miocardite tra gli uomini di età compresa tra 16 e 30 anni”.

Secondo i risultati, questa associazione è stata osservata più tra gli uomini di età compresa tra 16 e 19 anni rispetto ad altri gruppi di età.

Pfizer ha dichiarato in una dichiarazione di essere a conoscenza delle osservazioni israeliane sulla miocardite, rilevando che non vi era alcun nesso causale con il suo vaccino.

READ  Gli esperti medici affermano che le malattie respiratorie non Covid sono in aumento nel Regno Unito Malattie trasmissibili