TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I vaccini contro il Covid significano che possiamo ricominciare a vivere, almeno in Gran Bretagna | Devi Sridhar

WTutti hanno fatto sacrifici negli ultimi diciotto mesi. La gente è rimasta a casa per proteggere gli altri. Le aziende hanno chiuso e molte persone hanno perso reddito e lavoro. I viaggi per vedere i familiari all’estero sono stati cancellati; I matrimoni sono stati rinviati. Come strategia iniziale, queste regole sulla pandemia avevano un senso. I nostri sacrifici collettivi hanno salvato vite e fatto guadagnare tempo agli scienziati per fornire soluzioni. Nella corsa per produrre un vaccino, il tempo era la valuta più importante.

Ma ora abbiamo molti vaccini sicuri ed efficaci. Gli ospedali hanno più esperienza nell’affrontare il Covid-19. Sappiamo che ventilare gli edifici, indossare mascherine al chiuso ed evitare luoghi e luoghi di lavoro affollati in caso di malessere aiutano a fermare la diffusione del virus.

È difficile sopravvalutare l’entità della trasformazione dei vaccini in particolare. Sebbene meno efficace nel fermare la diffusione della variante delta, è ancora notevolmente efficace nel prevenire malattie gravi e morte. Nella maggior parte dei casi, le persone che hanno evitato l’infezione fino a quando non sono state vaccinate ottengono un altro livello di protezione; Possono ancora essere infettati, ma hanno meno probabilità di finire in ospedale o morire.

Può essere fonte di confusione sapere come vivere in questa nuova situazione, poiché i vaccini sono cambiati ma non hanno risolto la crisi del Covid nei paesi più ricchi. Le restrizioni legali sono state revocate in tutto il Regno Unito, ma le persone non hanno ripreso il loro precedente comportamento Covid. La maggior parte di loro Agire ancora con cautela. È saggio: sappiamo quanto sia pericoloso il virus e sappiamo che sottovalutarlo è una follia.

READ  I casi di Covid sono 26 volte superiori rispetto a un anno fa mentre gli esperti esprimono timori per la ripresa della scuola

Allo stesso tempo, le esperienze collettive che ci sono state negate durante la pandemia fanno parte dell’essere umano. Che si tratti di concerti dal vivo, seduti al cinema, o sollevare pesi in palestra, i rituali e le esperienze che sono state pericolose a causa del virus sono quelle che ci danno senso e gioia. Ho iniziato a fare un po’ di Things I Love Again, partecipo a lezioni di hot yoga e spin. La vita diventa migliore e più luminosa quando possiamo fare le cose che rendono la nostra vita significativa.

In molti modi, questo è il momento che stavamo aspettando. Il Regno Unito ha ottenuto un’elevata copertura vaccinale; un Studio ONS recente Si stima che più del 93% degli adulti abbia anticorpi nei quattro paesi. Il programma di vaccinazione sta correndo per battere nuove varianti come Alpha e Delta che sono significativamente più trasmissibili. In termini di assorbimento, è stato straordinariamente efficace.

Mentre la vita non è tornata alla normalità prima del Covid, è tempo di tornare alla vita. La sfida ora è tornare alle attività che ci piacciono mantenendo un senso di cautela e considerazione per gli altri, in particolare coloro che sono immunocompromessi, che non possono essere vaccinati e i bambini sotto i 16 anni che non sono stati in grado di vaccinarsi. Poiché non tutti sono ugualmente protetti contro il virus, ha senso continuare a indossare maschere in pubblico e lavorare pensando agli altri per evitare di diffondere il virus.

Abbiamo fatto sacrifici per guadagnare tempo per una soluzione scientifica che ora è arrivata. Grazie ai vaccini, siamo ora in grado di prendere decisioni informate su come impegnarci in attività precedentemente rischiose. Potresti pensare a questo come a un “budget di rischio”; Se sei doppiamente vaccinato e controllato regolarmente, puoi tornare a fare le cose che ti rendono felice e sentirti vivo, e decidere dove e come scegliere di correre il rischio. Il Covid-19 non è sparito, ma i vaccini ci permettono di pensarlo come altri rischi che corriamo, come guidare in autostrada o viaggiare all’estero.

READ  I casi di Covid mostrano i primi segni di stabilizzazione prima dell'apertura il 19 luglio, rivelano nuovi dati

Nei primi mesi della pandemia, quando c’era ancora molta incertezza sul potenziale di scoperte scientifiche, sopprimere completamente il virus attraverso il cosiddetto approccio zero-Covid è stata, a mio avviso, la migliore strategia precoce per i paesi in grado di Per realizzare questo. Ho sostenuto questo approccio In tutto il Regno Unito nell’estate del 2020 per evitare una seconda ondata e blocchi invernali. La diffusione degli anticorpi è stata meno di 10% in tempo. Ora anche i paesi che hanno seguito questo modello, come Australia e Nuova Zelanda, hanno bisogno di una strategia più sostenibile. Ciò includerà la vaccinazione dell’80-90% della sua popolazione e l’apertura cauta ai viaggi internazionali. Tutti i paesi si stanno muovendo verso lo stesso obiettivo: la copertura vaccinale universale.

Ci sono ancora domande su cosa accadrà questo inverno nel Regno Unito e in Europa. Ma i problemi che potremmo affrontare in futuro impallidiscono in confronto alla devastazione che Delta sta causando in paesi come Perù, Namibia, Indonesia e Nepal. I vaccini sono in gran parte non disponibili in questi luoghi, i sistemi sanitari stanno crollando e le persone si trovano di fronte alla scelta di andare a lavorare e contrarre il Covid-19 o restare a casa e morire di fame.

Ora che siamo in grado di tornare in vita, non ci sono scuse per non preoccuparsi del resto del mondo. I governi ricchi hanno urgente bisogno di avviare investimenti reali nella vaccinazione dei paesi poveri, sia costruendo centri di produzione regionali, cedendo i diritti di proprietà intellettuale o investendo nelle capacità mediche di altri paesi. Il governo del Regno Unito deve fare di più per aiutare con questi problemi e garantire che il Covid diventi un problema gestibile, perché la pandemia non sarà finita finché non sarà finita ovunque.

READ  Ultimi tassi di infezione da coronavirus per ogni area della Greater Manchester