TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I talebani hanno giustiziato 900 persone dopo che gli islamisti hanno invaso Kandahar

Un capo della polizia ha annunciato che i talebani hanno giustiziato circa 900 persone in sei settimane in un solo distretto quando i suoi combattenti hanno invaso le forze governative

L’ex capo della polizia distrettuale Tadin Khan ha affermato che gli obiettivi includevano agenti di polizia, anziani tribali, attivisti civici e persino un famoso comico che sono stati trascinati fuori dalle loro case e uccisi nella provincia meridionale di Kandahar.

I combattenti islamisti hanno ora ripreso il controllo di gran parte della provincia e assediato la capitale provinciale – chiamata anche Kandahar – mentre premono per riprendere il controllo del paese dopo il ritiro delle forze statunitensi.

Combattenti talebani hanno giustiziato 900 persone nella provincia di Kandahar in sole sei settimane quando il gruppo islamista ha invaso le forze governative, sostiene un ex capitano di polizia (nella foto, forze governative nella città di Kandahar)

Il presidente (nella foto, le forze governative nella città di Kandahar) ha affermato che tra le persone giustiziate c'erano polizia, anziani tribali, studiosi di religione, sostenitori del governo e persino un famoso comico (nella foto, le forze governative nella città di Kandahar)

Il presidente (nella foto, le forze governative nella città di Kandahar) ha affermato che tra le persone giustiziate c’erano polizia, anziani tribali, studiosi di religione, sostenitori del governo e persino un famoso comico (nella foto, le forze governative nella città di Kandahar)

Khan ha detto alla Tolo Afghan News Agency che molti dei morti sono avvenuti nella città di Spin Boldak, al confine con il Pakistan.

“Le persone hanno sofferto molto”, ha detto. “La brutalità a Boldak è imperdonabile”.

Tra loro c’era il comico Nizar Muhammad, che aveva precedentemente prestato servizio nella polizia afgana, che era stato decapitato prima che le foto del suo corpo fossero pubblicate online.

Un altro obiettivo degli islamisti è nascondere i soldati afgani, alcuni dei quali potrebbero essersi arresi ai talebani piuttosto che combattere con la promessa di consentire loro di tornare sani e salvi alle loro case.

READ  La Spagna può entrare nella lista rossa? Cosa significa l'ondata di casi di Covid per i britannici che tornano per il prossimo aggiornamento di viaggio

Khan ha affermato che studiosi religiosi, dipendenti del governo e chiunque si creda sostenitori del governo sono stati presi di mira.

I leader talebani erano desiderosi di presentare il gruppo moderno come una versione moderata di quello per cui gli Stati Uniti hanno combattuto nel 2001, nel tentativo di costruire alleanze con i suoi vicini e prevenire il tipo di interferenza che ha portato alla sua cacciata dal potere.

Ma quelli sul campo dicono che è lo stesso regime brutale di prima che ha imposto la sua interpretazione rigorosa della legge islamica alle province che ha sequestrato.

A parte le esecuzioni, alle donne è stato impedito di uscire di casa senza permesso e di frequentare la scuola nelle zone controllate dai talebani.

I talebani hanno negato le accuse di esecuzioni.

I talebani hanno ripreso il controllo di vaste aree della campagna afghana e ora si contendono il controllo dei capoluoghi di provincia di Herat, Kandahar e Lashkar Gah.

I talebani hanno ripreso il controllo di vaste aree della campagna afghana e ora si contendono il controllo dei capoluoghi di provincia di Herat, Kandahar e Lashkar Gah.

Le immagini delle esecuzioni pubblicate online hanno scatenato una crisi di rifugiati, poiché le persone che temono di essere prese di mira dal gruppo terroristico fuggono dalle loro case (nella foto)

Le immagini delle esecuzioni pubblicate online hanno scatenato una crisi di rifugiati, poiché le persone che temono di essere prese di mira dal gruppo terroristico fuggono dalle loro case (nella foto)

Kandahar è una delle tre capitali di provincia attaccate dai talebani, che hanno trascorso mesi a riconquistare le aree rurali alle spalle degli Stati Uniti e alle forze della NATO in ritirata.

Dopo aver occupato le campagne, i militanti sono ora concentrati sulla riconquista delle città il cui controllo è la chiave per controllare il Paese.

La zona più colpita è stata la città di Lashkar Gah, capitale della provincia di Helmand, tradizionale roccaforte dei talebani.

READ  I numeri dei vaccini Covid realizzati in India e cosa significano per i viaggi in Europa EU

La maggior parte della città è ora caduta nelle mani degli islamisti, mentre gli aerei da guerra statunitensi bombardano le posizioni dei talebani nel tentativo di respingere l’attacco e procurare forze governative che stanno ancora resistendo in alcuni distretti.

Ma la gente del posto ha riferito che gli attacchi hanno avuto scarso effetto, costringendo i talebani a fermarsi brevemente mentre venivano eseguiti, prima di riprendere la loro offensiva una volta cessati i bombardamenti.

Le forze governative stanno avendo più successo nella città settentrionale di Herat, dopo aver guidato l’offensiva talebana dai suoi sobborghi esterni.

Il presidente Ashraf Ghani spera che concentrando e mantenendo le sue forze nelle città, i talebani possano essere abbastanza indeboliti da sentire il bisogno di tornare ai colloqui di pace che ora sono in disaccordo.

Il risultato più ottimistico è che il governo ei talebani possano elaborare una sorta di accordo di condivisione del potere che mantenga Ghani in carica.

I talebani ora combattono per il controllo della città di Kandahar (nella foto), uno dei tre capoluoghi di provincia attaccati.

I talebani ora combattono per il controllo della città di Kandahar (nella foto), uno dei tre capoluoghi di provincia attaccati.

Una donna che è fuggita dalla sua casa nelle zone rurali di Kandahar attende aiuto dopo essersi recata nel capoluogo di provincia, dove le forze governative hanno ancora il controllo.

Una donna che è fuggita dalla sua casa nelle zone rurali di Kandahar attende aiuto dopo essersi recata nel capoluogo di provincia, dove le forze governative hanno ancora il controllo.

Tuttavia, se i talebani risulteranno vittoriosi, probabilmente spingeranno per cercare di riconquistare la capitale, Kabul, riportandoli al controllo dell’Afghanistan e deridendo due decenni di ingerenza occidentale.

Lo scenario da incubo è che nessuna delle due parti può sferrare un colpo fatale e il conflitto sfocia in una lunga e sanguinosa guerra civile del tipo che abbiamo visto negli anni ’90 che ha generato i talebani in primo luogo.

READ  Gli oppositori della maschera in Tennessee minacciano medici e infermieri alla riunione del consiglio scolastico

Ciò rischia di creare una grave crisi dei rifugiati e di fornire un rifugio sicuro per altri gruppi terroristici, come l’ISIS, in cui trasferirsi.

Proprio ieri, il capo delle forze armate britanniche, il generale Sir Nick Carter, ha avvertito che il Paese rischia di diventare uno stato fallito anche se i talebani riprendessero il potere.

Il generale Carter ha anche avvertito oggi BBC Radio 4 che c’è un “reale pericolo” che “stiamo dando troppa legittimità ai talebani”.

C’è un’enorme discrepanza tra ciò che il Mullah Baradar dice in pubblico e ciò che fa pubblicamente viaggiando in paesi come la Russia, la Cina, ecc., e una discrepanza tra ciò che sta effettivamente accadendo sul campo.

La comunità internazionale ha molto da fare per rivelare come le persone sul campo stanno distruggendo gli edifici governativi, minacciando la popolazione, e ci sono segnalazioni di persone costrette a sposarsi.

Ha detto che ci sono stati “orribili video di crimini di guerra” e “non dobbiamo lasciarli passare liscia, dobbiamo rilasciarli”.