TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I tagli agli aiuti britannici danneggiano la ricerca vitale sul coronavirus in tutto il mondo | Aiuta

Ricerca vitale sul coronavirus, compreso il progetto di monitoraggio delle variabili India, Il suo finanziamento è stato tagliato fino al 70% alla luce dei tagli oscillanti al bilancio per gli aiuti esteri del Regno Unito.

Un esperto senior di malattie infettive in Gran Bretagna ha affermato che i tagli effettuati dal governo britannico danneggeranno sicuramente i tentativi di affrontare il virus e rintracciare nuove variabili.

“Abbandonare il 70% per un enorme consorzio internazionale con un budget di 20 milioni di sterline e più di 80 dipendenti – è devastante”, ha detto Oliver Pepos, professore di sviluppo e malattie infettive all’Università di Oxford e parte del team che ha definito il brasiliano Varianti Kent e Covid.

Ha detto che il taglio avrebbe reso il suo progetto impraticabile e in effetti “lo avrebbe ucciso”. Anche il progetto di sorveglianza COVID-19 del Brasile, che, come l’India, ha registrato un’impennata massiccia di casi in parte legati a nuove varianti, è interessato da tagli.

Il secondo accademico, il professor Lawrence Young dell’Università di Warwick, ha affermato che i tagli “rimuovono i finanziamenti dai progetti esistenti che hanno contribuito a sostenere il sequencing in altre parti del mondo”. Young aveva un progetto per curare i pazienti Covid nel Regno Unito e in Indonesia che è stato interrotto completamente a causa dei tagli al budget degli aiuti.

Resta inteso che un rapporto diffuso dal gruppo parlamentare totalitario sul Corona virus, chiederà lunedì di annullare la riduzione degli aiuti legati al Corona virus.

La Gran Bretagna ha annunciato lo scorso anno che avrebbe tagliato la spesa per gli aiuti dallo 0,7% del reddito nazionale allo 0,5%, il che ha rappresentato un calo di oltre 4 miliardi di sterline e ha suscitato indignazione da Cinque ex primi ministri Oltre a una serie di altri politici ed esperti. Tagli al budget per gli aiuti ufficiali allo sviluppo (APS) del Regno Unito, che è distribuito da un certo numero di dipartimenti di Whitehall con una parte che finanzia la ricerca internazionale.

READ  Gli scienziati dicono che i piccoli dinosauri che vivevano nel deserto avevano una visione notturna "insolita" e un udito da gufo

Whitehall deve ancora confermare l’intera gamma di programmi interessati, ma è chiaro che l’ascia non cade in modo uniforme. I dettagli dei gravi tagli agli aiuti umanitari in Yemen e Siria sono stati seguiti da tagli ai finanziamenti per la ricerca sulla poliomielite, i progetti per l’acqua pulita e l’istruzione delle ragazze.

Pybus, che è anche l’investigatore principale per Covid-19 Genomics UK (COG-UK) che ha pubblicato un recente documento che traccia la diffusione dei casi nel Regno Unito durante la prima ondata, ha avvertito che ci vorrebbero anni per ricostruire reti e relazioni internazionali distrutte , anche se i tagli agli aiuti fossero annullati.

“Il lavoro internazionale di questa natura richiede tempo e impegno per essere nutrito. È fondamentale per l’obiettivo del Regno Unito essere un leader mondiale nella preparazione alle pandemie. I collegamenti che richiedono un tratto di penna per annullare i finanziamenti impiegheranno anni per ricostruirsi. Se il Regno Unito è pronto a farlo ai suoi partner esistenti nella preparazione alla pandemia, quale messaggio invia questo ai suoi potenziali partner? “

I membri del team del suo progetto forniscono analisi e supporto ai team di sequencing Covid in Gujarat, una delle aree più colpite in India e Bangladesh. Covid nella provincia ha ucciso più di 6.400 persone.

Il progetto multidisciplinare stava inizialmente esaminando i rischi di trasmissione di malattie nell’allevamento di pollame, la fonte dell’influenza aviaria, ma il suo lavoro stava anche sostenendo direttamente gli sforzi per condurre analisi genetiche e monitorare le varianti di Covid in India e Bangladesh. Il progetto ha anche fornito istruzione pubblica contro la titubanza vaccinale nella comunità Gujurati a Londra.

READ  I test rapidi Covid utilizzati dagli scolari sono stati sottoposti a screening per contenere istruzioni errate

Il centro ha contribuito a sviluppare il concetto di One Health Committees in India per prevenire la segregazione dei diversi ministeri e per stabilire un approccio globale al controllo e alla prevenzione delle malattie.

Il progetto di ricerca è finanziato nell’ambito del Global Challenges Research Fund (GCRF), finanziato dall’ODA e gestito dalla Divisione per le imprese, l’energia e la strategia industriale.

Il progetto multidisciplinare è stato avviato due anni fa come parte di un progetto quinquennale da 20 milioni di sterline per esaminare le epidemie emergenti e la resistenza antimicrobica associate all’allevamento di pollame in Asia meridionale, ma negli ultimi mesi alcuni membri del suo personale sono passati al Covid-19. Ha più di 50 partner internazionali in India, Bangladesh, Sri Lanka e Vietnam.

Lo scorso mese La ricerca e l’innovazione del Regno Unito ha annunciato che le sue allocazioni APS dalla divisione aziendale hanno ridotto drasticamente le spese pianificate per il periodo 2021-22, risultando in un taglio di budget di 125 milioni di sterline e un divario di 120 milioni di sterline tra le assegnazioni e gli obblighi per i finanziatori.

La deputata liberaldemocratica Laila Moran, presidente del gruppo parlamentare di tutti i partiti sul Coronavirus, ha dichiarato: “Abbiamo visto tutti le scene strazianti in India questa settimana mentre il paese deve affrontare una seconda ondata fatale. Il taglio dei finanziamenti per la ricerca che aiuta a rintracciare nuove Le varianti di Covid sono imperdonabili. E incredibilmente miopia. Quando si tratta di aiutare l’India, il governo dà una mano e prende l’altra “.

Ha affermato che il progetto di Young con l’Università Gadja Mada in Indonesia, anch’esso supportato dal GCRF, ha il potenziale per migliorare i risultati clinici dei pazienti. Ha detto che un altro progetto che era stato rifiutato per il finanziamento avrebbe confrontato la gravità e la mortalità dei pazienti indiani Covid-19 residenti in India e nel Regno Unito. La domanda è stata presentata nell’ambito dell’Iniziativa di partenariato Regno Unito-India Covid-19.

Una seconda ondata devastante in India è in parte attribuita alla variante B117 – che è stata identificata per la prima volta nel Regno Unito – che ha aumentato i casi in Punjab. Un altro potenziale colpevole è la variante locale, B1617, con altre due mutazioni scoperte nel Maharashtra, il paese più colpito.

Si ritiene che questa variante, B1617, abbia causato picchi improvvisi in Bangladesh e Pakistan e abbia spinto molti paesi, inclusi Stati Uniti, Canada e Regno Unito, a consigliare ai cittadini di non recarsi nella regione.

Per un commento è stato contattato il Ministero delle Imprese, dell’Energia e della Strategia Industriale.