TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I livelli globali di anidride carbonica hanno continuato ad aumentare nonostante la pandemia | emissioni di gas serra

Dati in: I livelli di anidride carbonica nell’atmosfera erano 419 parti per milione a maggio. I livelli sono ora nella pericolosa fase di essere del 50% più alti di quanto non fossero all’inizio dell’era industriale – e il tasso medio di aumento è più veloce che mai.

Quel numero è la più alta misurazione critica dei gas serra in 63 anni registrata al Mauna Loa Atmospheric Baseline Observatory alle Hawaii, nonostante un rallentamento dei viaggi aerei e dell’industria durante una pandemia globale lo scorso anno.

Anche il tasso di crescita medio a 10 anni ha stabilito un record, ora a 2,4 parti per milione all’anno.

secondo Amministrazione nazionale oceanica e atmosfericaIl motivo è complicato. Le emissioni globali sono diminuite del 6,4% Nel 2020, ma date le variazioni stagionali e naturali, cali modesti non avranno un impatto significativo sull’impronta di carbonio globale. E anche con le emissioni in calo, gli incendi sono accesi tra gli alberi anidride carbonica liberata Forse a un ritmo simile alla modesta riduzione delle emissioni per l’impatto della lenta pandemia sull’economia globale.

Manopola di controllo atmosfera finale CO2 sono emissioni di combustibili fossili”, il geochimico Ralph Keeling, il cui padre iniziò a raccogliere dati nel sito di Mauna Loa, Ha detto a Noa. “Ma abbiamo ancora molta strada da fare per fermare l’aumento, poiché la CO2 aumenta ogni anno2 accumularsi nell’atmosfera. Alla fine abbiamo bisogno di tagli molto più grandi e durano più a lungo dei blocchi legati al Covid del 2020».

Al fine di raggiungere gli obiettivi degli Accordi sul clima di Parigi – mantenere l’aumento della temperatura a 1,5°C – a Rapporto UNEP Ritiene che i paesi debbano ridurre le proprie emissioni globali del 7,6% ogni anno per il prossimo decennio.

Raggiungere il 50% di CO2 in più rispetto a quello preindustriale sta davvero stabilendo un nuovo standard e non in senso positivo, ha affermato la climatologica della Cornell University Natalie Mawald, che non faceva parte della ricerca.

“Se vogliamo evitare le peggiori conseguenze del cambiamento climatico, dobbiamo lavorare ancora di più per ridurre immediatamente le emissioni di CO2”.

Il laboratorio di Mauna Loa, che si trova su un vulcano nel mezzo dell’Oceano Pacifico, combina due osservazioni complementari per arrivare al valore critico dell’anidride carbonica. Il livello attuale non c’era sulla Terra dal Pliocene, tra 4,1 e 4,5 milioni di anni fa – e i mari globali erano 78 piedi più alti dei livelli odierni.

L’aumento annuale di 1,8 parti per milione a maggio è stato leggermente inferiore rispetto agli anni precedenti, sebbene le misurazioni mensili del 2021 mostrino che quest’anno potrebbe essere più vicino all’aumento medio di 2,3 parti per milione.

Gli scienziati si concentrano su maggio come il mese con i più alti livelli di anidride carbonica dell’anno, perché arriva prima che le piante e gli alberi dell’emisfero settentrionale inizino ad assorbire l’anidride carbonica durante la stagione di crescita estiva. Quindi in autunno e in inverno, le piante e il suolo rilasciano anidride carbonica nell’atmosfera.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto

READ  L'elicottero Ingenuity Mars della NASA ha completato il suo quinto volo, raggiungendo un'altitudine record di 33 piedi