TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I casi di Covid sono 26 volte superiori rispetto a un anno fa mentre gli esperti esprimono timori per la ripresa della scuola

L’Office for National Statistics stima che le infezioni settimanali da COVID-19 siano aumentate da 28.200 alla fine di agosto dello scorso anno a 756.900 nella settimana fino al 20 agosto di questo mese.

scarica il video

Il video non è disponibile

Coronavirus dai numeri: una carrellata delle statistiche del Regno Unito

I dati ufficiali mostrano che i casi di coronavirus in Inghilterra sono 26 volte superiori rispetto a questo periodo dell’anno scorso.

I dati dell’Ufficio per le statistiche nazionali mostrano che le infezioni settimanali stimate con il virus Covid sono passate da 28.200 a fine agosto dello scorso anno a 756.900 nello stesso periodo di questo mese.

Ciò significa che una persona su 70 ha Corona virus a settimana fino al 20 agosto, rispetto a uno nel 1900 nell’agosto 2020.

Arriva quando crescono le preoccupazioni per un aumento dei casi con la riapertura delle scuole in Inghilterra la prossima settimana.

I decessi per il virus Corona sono aumentati del 27% rispetto alla scorsa settimana, con 133 decessi registrati sabato e i casi di infezione sono in aumento in tutti e quattro i paesi della Gran Bretagna.



I casi di Covid sono in aumento in tutti e quattro i paesi del Regno Unito
(

foto:

Gavin Rodgers/Pixel 8000)




Solo una persona su 1.900 aveva contratto il Covid in questo periodo l’anno scorso, secondo i dati dell’ONS, ha affermato il dottor Simon Clark, assistente professore di microbiologia cellulare presso l’Università di Reading.

Ha aggiunto: “Ciò significa che le infezioni della comunità sono 26 volte più comuni rispetto a un anno fa, quando la popolazione non era immune, e il Paese era a tre mesi dalla riapertura.

“Questa volta, il programma vaccinale sta riducendo il numero di ricoveri e decessi, ma il numero crescente di infezioni nella comunità continua a tradursi in un numero crescente di pazienti COVID-19 e un onere inutilmente pesante per il SSN”.



Aumentano anche i decessi, anche se le vaccinazioni hanno salvato molte vite
(

foto:

Joel Goodman)




Il dottor Clark ha affermato che i numeri erano “realistici” e mostravano che il Regno Unito era “caldo” con il piano di gestione del Covid.

“È probabile che vedremo un aumento dei numeri nelle prossime settimane per una serie di motivi.

“Un autunno più freddo tempo metereologico, che porta a un aumento della mescolanza sociale interna, è probabile che porti a ulteriori aumenti nelle prossime settimane.

“È probabile che anche la fine delle vacanze estive e il ritorno delle persone al lavoro e all’istruzione, senza una guida chiara sulle misure fisiche per evitare la trasmissione come indossare maschere o distanziamento sociale, aumentino i tassi di infezione”.



I vaccini riducono le possibilità di una persona di ricovero o morte per Covid
(

foto:

Lee Maclean/Figli)




Ricevi le ultime notizie inviate nella tua casella di posta. Iscriviti alla newsletter gratuita di Mirror

Il professor Kevin McConway, professore emerito di statistica applicata alla Open University, ha descritto gli ultimi dati come “un po’ deludenti”.

Ha aggiunto: “È vero che i vaccini hanno ridotto drasticamente il rischio che qualcuno finisca in ospedale o muoia, se contrae il virus.

“Ma non hanno ridotto il rischio a zero. L’ultima volta che le infezioni erano al livello in cui sono ora in Inghilterra, secondo il Covid Infection Survey, è stata la fine di gennaio.

A quel tempo, in Inghilterra, c’erano circa 2.300 ricoveri giornalieri di pazienti Covid-19 e 1.100 decessi al giorno legati al Covid-19 secondo i dati dell’Office for National Statistics basati sulle registrazioni dei decessi.

READ  Ultimi tassi di Covid nella Greater Manchester con casi in aumento in tutti i distretti tranne uno