TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

‘Hidden Away’ di Giorgio Tritti vince ai David Awards italiani

La biografia di Giorgio Tritti “Hidden Away”, sul frenetico pittore primitivo Antonio Ligabo, è stata un grande vincitore del 66 ° David Awards italiano, il miglior film del paese.

Con la graduale riapertura delle sale cinematografiche italiane, Davids ha tenuto una cerimonia personale che è andata in onda da due location in un forte clima di rilancio.

Con 15 nomination, “Hidden Away” ha raggiunto sette personaggi, tra cui Miglior Film, Regista e Corpo Attori, vinto da Elio Germano, che si confronta con la “curiosità di routine” dell’artista autodidatta. Varietà Il critico Jay Weisberg ha notato nella sua recensione.

Madame Rosa, diretta dal figlio Edero Ponti nel film originale Netflix “The Life Ahead”, è andata all’idolo della migliore attrice Sophia Loren per il ruolo di un’ex prostituta e sopravvissuta all’Olocausto. L’icona italiana torna sul grande schermo un decennio dopo Gli Oscar sono stati presentati all’inizio di quest’anno. Lauren Tour de Force Perf è stato invece accolto calorosamente dai suoi compagni, che hanno regalato a David un traguardo nella vita.

“È difficile credere alla prima volta che ho ricevuto un David 60 anni fa”, ha detto Loren, 86 anni, sul palco dopo aver ricevuto un’accoglienza costante. “Ma questa sera sembra di nuovo la prima volta, anche se l’emozione è ancora alta”, ha aggiunto. Lauren ha anche menzionato la condivisione del premio con il suo co-protagonista senegalese di 12 anni Ibrahim Cuey, che lo ha definito “un ragazzo straordinario e un grande talento”.

Come al solito, le registe sono rimaste a mani vuote, ma anche Susanna Nichiarelli La biografia di Eleanor, la figlia proto-femminista di Karl Marx, “Miss Marx” aveva 11 nomi e ha vinto il premio David Best Producer. Il premio è andato alla Indy Single Vivo Film Company, guidata da Marta Doncelli e Gregorio Fonesa. “Miss Marks” ha anche ottenuto il miglior punteggio e idoli per i costumi.

Alla vigilia dell’evento, Pierre Tetasis, presidente dell’Accademia del cinema italiano, che gestisce i premi, ha sottolineato che nei 66 anni di storia del premio, una donna non ha mai vinto il miglior regista David. Quest’anno non fa eccezione.

Tuttavia, una donna ha vinto il David Award come miglior insegnante, che è andato a Esmeralda Calabria per la commedia dark “Bad Tales” di D’Innocenzo Brothers, che è stata una grande contendente, altrimenti è andata quasi a mani vuote.

Per ragioni socialmente lontane, il Festival di David, andato in onda in televisione, si è svolto contemporaneamente Candidati di ogni ceto sociale hanno frequentato gli studi televisivi Fabrizio Frisi di Roma e il principale teatro lirico della capitale italiana.

I regali La pop star Laura Paus ha iniziato con uno spettacolo cinematografico “Ayo S” (visto), scritto da Diane Warren e nominato per la sigla di “The Life Ahead” nella categoria canzone originale. Omaggio al compianto grande compositore Ennio Morricone scomparso lo scorso anno. Eseguito da una band guidata dal figlio del Maestro Andrea Morricone La sua area “Cinema Paradiso” e “Tema di Deborah “Da C’era una volta in America”.

Per la prima volta il corpo del regista è andato alla commedia dark di Pietro Castellito “I Predatori”, su due diverse famiglie romane.

READ  I prezzi delle vacanze sono in calo a causa dell'incertezza sui viaggi

Miglior documentario David va a “Mi chiamo Francesco Totti” di Alex Inpaselli sull’icona del calcio italiano Francesco Totti.

Il premio per il miglior film straniero è andato a “1917” di Sam Mendes.

Ecco l’elenco completo dei vincitori dei David Awards 2021:

Immagine

“Nascosto”, Giorgio Rights

Direttore

Giorgio Rights, “Hidden”

Direttore introduttivo

Pietro Castellito, “I Predatori”

Screen Play

Matthias Tore, “Figli”

Eccellente schermo avvolgente

Marco Bettenello, Gianni di Gregorio “In lontananza”

Produttore

Marta Doncelli, Gregorio Bonosa “Miss Marks”

ATTRICE

Sophia Loren, “Life Ahead”

ATTORE

Elio Germano, “Luogo nascosto”

Supporta il supporto

Matilda de Angeles, “L’incredibile storia di Rose Island”

Sostenitore

Fabrizio Pentivoglio, “L’incredibile storia dell’isola delle rose”

Cinematografia

Matteo Coco, “Hidden”

La modifica

Esmeralda Calabria, “Bad Stories”

Documento

Alex Infosselly, “Mi chiamo Francesco Totti”

Punto

Cherry Gate Against the Big Chill, Downtown Boys, “Miss Marks”

La canzone originale

Luca Medici, Antonio Immerino, “Immigrato”

Design di produzione

Ludovica Ferrario, Alessandra Mura, Paola Jamagni, “Hidden Place”

DISEGNO DEL COSTUME

Massimo Contini Parini “Miss Marks”

Truccatore

Luigi Siminelli, Andrea Linza, Federica Castelli, “Hammamet”

Artista dei capelli

Alto Signoretti, “Hidden Place”

Effetti digitali

Stefano Leoni, Elizabeth Rocca, Massimiliano Batista, “The Incredible Story of Rose Island”

Suono

Carlo Misidenti, Filippo Doo, Luca LeBrotti, Marco Biscarini, Francesco Duminello, “Hidden Place”

Premio del pubblico

“Dolo Dolo”, Luca Medici

Miglior film straniero

“1917”, Sam Mendes

Il vettore David

Sophia Loren

David speciale

Sandra Milo

David speciale

Diego Abadonto

David speciale

Monica Bellucci