TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti effettuano attacchi aerei contro le milizie sostenute dall’Iran in risposta agli attacchi dei droni | Notizie dagli Stati Uniti

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Pentagono) ha affermato che gli Stati Uniti hanno effettuato un altro round di attacchi aerei contro le milizie sostenute dall’Iran in Iraq e Siria.

Gli attacchi, ordinati dal presidente Joe Biden, sono arrivati ​​in risposta agli attacchi dei droni della milizia contro il personale e le strutture statunitensi in Iraq.

L’esercito americano ha dichiarato in una dichiarazione di aver preso di mira strutture operative e di stoccaggio di armi in due località in Siria e una in Iraq.

Non ha rivelato se credeva che qualcuno fosse stato ucciso o ferito, ma i funzionari hanno detto che le valutazioni stavano continuando.

Le milizie irachene alleate con l’Iran hanno annunciato i nomi di quattro membri della fazione di Kata’ib Sayyid al-Shuhada che hanno affermato di essere stati uccisi nell’attacco al confine siriano-iracheno.

La milizia ha giurato vendetta.

Gli attacchi statunitensi sono la seconda volta che Biden ordina attacchi di rappresaglia contro le milizie sostenute dall’Iran da quando ha preso il potere cinque mesi fa.

Ha ordinato per l’ultima volta attacchi limitati in Siria a febbraio in risposta agli attacchi missilistici in Iraq.

“Come evidenziato dagli scioperi che hanno avuto luogo questa sera, il presidente Biden è stato chiaro che agirà per proteggere il personale americano”, ha affermato il Pentagono in una nota.

Gli scioperi sono arrivati ​​proprio mentre l’amministrazione Biden cerca di rilanciare l’accordo nucleare del 2015 con l’Iran.

La decisione di vendicarsi sembra mostrare come Biden miri a frammentare tali attacchi difensivi, mentre allo stesso tempo impegna Teheran nella diplomazia.

I critici di Biden affermano che non ci si può fidare dell’Iran e indicano gli attacchi dei droni come ulteriore prova del fatto che Teheran e i suoi delegati non accetteranno mai una presenza militare statunitense in Iraq o in Siria.

READ  Gli scienziati hanno scoperto che Machu Picchu potrebbe avere almeno due decenni in più di quanto si pensasse in precedenza | Perù

Il presidente e la Casa Bianca hanno rifiutato di commentare gli scioperi di domenica.

Biden incontrerà Reuven Rivlin, il presidente uscente di Israele, lunedì alla Casa Bianca per un’ampia discussione che include l’Iran e gli sforzi degli Stati Uniti per rientrare nell’accordo nucleare iraniano.

Questi sforzi hanno sollevato serie preoccupazioni in Israele, acerrimo nemico dell’Iran.

immagine:
Joe Biden ordina attacchi contro le milizie sostenute dall’Iran

Funzionari statunitensi ritengono che l’Iran sia dietro un’escalation di attacchi di droni sempre più sofisticati e lanci periodici di missili contro il suo personale e le sue strutture in Iraq, poiché l’esercito americano aiuta Baghdad a combattere i resti dello Stato Islamico.

Due funzionari statunitensi, parlando con Reuters in condizione di anonimato, hanno affermato che le milizie sostenute dall’Iran hanno effettuato almeno cinque attacchi di droni contro strutture utilizzate dagli Stati Uniti e dalle forze della coalizione in Iraq da aprile.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Pentagono) ha affermato che le strutture mirate sono utilizzate da fazioni armate sostenute dall’Iran, tra cui Kata’ib Hezbollah e Kata’ib al-Sayyid.
al-Shuhada.

Un funzionario della difesa ha affermato che una delle strutture mirate è stata utilizzata per lanciare e recuperare i droni.

Le forze armate statunitensi hanno effettuato attacchi con jet F-15 e F-16, hanno detto i funzionari, aggiungendo che i piloti li hanno riportati dalla missione in sicurezza.

“Valutiamo ogni attacco che colpisce gli obiettivi previsti”, ha detto uno dei funzionari a Reuters.

Il governo iracheno sta lottando per affrontare le milizie ideologicamente allineate con l’Iran accusate di aver lanciato missili contro le forze statunitensi e di essere coinvolte nell’uccisione di attivisti pacifici per la democrazia.

READ  Timori per la diffusione del virus Covid in Corea del Nord dopo che Kim Jong Un avverte di una "grande crisi" nell'"antivirus" | Corea del nord

All’inizio di giugno, l’Iraq ha rilasciato il leader della milizia allineata all’Iran, Qassem Musleh, che è stato arrestato a maggio con l’accusa di terrorismo, dopo che le autorità hanno trovato prove insufficienti contro di lui.