TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati dicono di aver scoperto l’età massima che un essere umano può vivere

Team di Studiosi Calcola che hanno raggiunto l’età massima che un essere umano possa mai raggiungere, e questa è una cattiva notizia se prevedi di vivere per sempre.

Esperti in biologia e biofisica hanno utilizzato un sistema di intelligenza artificiale per penetrare i dati medici di centinaia di migliaia di volontari per creare un’app basata sull’intelligenza artificiale che, secondo loro, può stimare con precisione l’invecchiamento biologico e la durata massima della vita.

Credito: RitaE / Pixabay
Credito: RitaE / Pixabay

Il team ha esaminato due parametri chiave per determinare l’età di un essere umano, tenendo conto dei fattori dello stile di vita e del modo in cui il nostro corpo risponde. Rapporti giornalieri sulla posta.

Questo li ha aiutati a determinare quanto tempo è probabile che un essere umano vivrà, che dicono sia 150 – ben al di sopra di quanto tempo una persona può vivere, affermano i ricercatori di Gero, una società biotecnologica con sede a Singapore e del Roswell Park Comprehensive Cancer Center di Buffalo, New York. uomo. La media attuale nel Regno Unito è di 81.

L’autore del primo studio, il dott. Tim Berkoff, di Gero, ha dichiarato: “Il calcolo della flessibilità basato sui flussi di dati dell’attività fisica è stato implementato nell’app GeroSense per iPhone.

“Mostra una perdita completa della flessibilità del corpo umano, cioè la capacità di recupero, all’età di 120-150 anni”.

Ha aggiunto: “Con l’avanzare dell’età, abbiamo bisogno di più tempo per riprenderci dal disturbo, e in media passiamo sempre meno tempo vicino allo stato fisiologico ottimale”.

Il Dr. Peter Vidshev, co-fondatore di Gero, ha dichiarato: “L’invecchiamento umano offre caratteristiche globali comuni a sistemi complessi che sono sull’orlo della disintegrazione.

“Questo lavoro è una presentazione di come utilizzare concetti presi in prestito dalle scienze fisiche in biologia per esplorare diversi aspetti dell’invecchiamento e della vulnerabilità per produrre potenti interventi antietà”.

Credito: Mohamed Turgut Kirkoz / Pixabay
Credito: Mohamed Turgut Kirkoz / Pixabay

Lo studio, pubblicato su Nature Communications, aggiunge: “Concludiamo che l’importanza critica che porta alla fine della vita è una proprietà biologica intrinseca dell’organismo indipendente dai fattori di stress e che implica un limite fondamentale o assoluto alla vita umana”.

L’aspettativa di vita varia notevolmente da paese a paese, con un’aspettativa di vita media mondiale di 73,3 anni.

Tuttavia, il Giappone è al primo posto con un’aspettativa di vita media di 84,3 anni rispetto ai soli 53,1 anni della Repubblica Centrafricana.

La durata media della vita nel Regno Unito è di 81,4 anni, leggermente superiore alla media europea di 78,2 anni.