TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati affermano che gli esseri umani potrebbero respirare dal loro sedere in futuro come i maiali

Una persona può respirare attraverso il suo sedere in futuro – questo non è un carico di antiche scorie.

I test hanno scoperto che maiali e roditori possono usare il loro intestino per pompare ossigeno attraverso il retto.

Gli scienziati affermano che in futuro gli esseri umani potrebbero respirare attraverso il sedere

2

Gli scienziati affermano che in futuro gli esseri umani potrebbero respirare attraverso il sedere

Se ampliato per uso umano, potrebbe salvare milioni di persone dall’insufficienza respiratoria, come si è visto nel virus pandemia.

Gli organismi acquatici praticano la “respirazione avanti e indietro” – usando la loro estremità posteriore invece dei polmoni o delle branchie – per sopravvivere in luoghi con bassi livelli di ossigeno.

È stato oggetto di un acceso dibattito se i mammiferi potessero farlo.

Un team giapponese ha sviluppato un sistema di ventilazione invasiva per fornire ossigeno attraverso il retto degli animali e lo ha testato su topi, ratti e maiali.

Senza il sistema, nessun topo non è sopravvissuto per più di 11 minuti in condizioni di ossigeno molto basso.

Con la ventilazione, il 75% dei topi è sopravvissuto per 50 minuti. Il sistema richiedeva la rottura della barriera intestinale degli animali e non era clinicamente fattibile per l’uomo.

La scoperta potrebbe salvare milioni di persone dall'insufficienza respiratoria se si estendesse agli esseri umani

2

La scoperta potrebbe salvare milioni di persone dall’insufficienza respiratoria se si estendesse agli esseri umaniAttestazione: Getty – Collaboratore

Quindi il team ha creato un autorespiratore a base di fluido che potrebbe essere sicuro per le persone.

Topi e maiali hanno ricevuto più ossigeno in questo modo.

Il dottor Takanori Takibi ha detto che la strategia è stata efficace nel fornire ossigeno “che raggiunge la circolazione e allevia i sintomi dell’insufficienza respiratoria”. Metterà alla prova di più.

I calamari giganti hanno catturato la loro preda di caccia per la prima volta in un filmato catturato a 2.500 piedi sotto il Golfo del Messico