TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli MDB possono fare di più per aiutare il recupero

Aggiornamenti sull’impatto economico del coronavirus

Lo scrittore è il vicepresidente e direttore finanziario della New Development Bank

La crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19 ha portato alla più grave battuta d’arresto nei progressi nello sviluppo e nella riduzione della povertà nella memoria recente. Pertanto, è urgente esplorare come aumentare la capacità di prestito delle banche multilaterali di sviluppo per rafforzare il loro sostegno agli sforzi di ripresa economica già in corso.

La risposta combinata del sistema della Banca asiatica di sviluppo in risposta alla pandemia globale è di circa 300 miliardi di dollari, ben al di sotto dell’aumento dei prestiti dopo la crisi finanziaria globale. Nel caso di alcuni MDB, gran parte di questa cifra è spiegata dal riutilizzo dei prestiti pre-Covid piuttosto che dall’espansione della loro esposizione complessiva ai prestiti.

La ragione principale del fallimento dell’ADB in risposta alla pandemia globale risiede nelle sue politiche restrittive di adeguatezza patrimoniale e nell’obiettivo associato di mantenere il rating di credito AAA. AAA è il rating creditizio più elevato possibile che le agenzie di rating del credito possono assegnare a un istituto.

Un 2019 studio Scritto da Ricardo Sitimo della Banca d’Italia ha concluso che quattro banche multilaterali di sviluppo – la Banca mondiale, la Banca asiatica di sviluppo, la Banca interamericana di sviluppo e la Banca africana di sviluppo – potrebbero più che triplicare la loro capacità di prestito in eccesso da $ 415 miliardi a $ 1,3 trilioni se aumentasse moderatamente il suo rapporto di leva finanziaria e optasse invece per un rating di credito AA+. L’esperienza della New Development Bank (AA+) nei mercati internazionali dei capitali ha dimostrato che c’è poca differenza di 10-15 punti base nel costo del finanziamento di un istituto AA+ rispetto a un istituto AAA.

READ  La corruzione politica aumenta la possibilità di barare all'uscita | Torsten Bell

Le banche multilaterali di sviluppo (MDB) sono state create all’indomani della seconda guerra mondiale per aiutare nella ricostruzione economica e sono state specificamente progettate per svolgere un ruolo anticiclico vitale durante le crisi. La pandemia globale è stata un potente promemoria di quanto siano importanti le istituzioni multilaterali nell’affrontare le sfide globali che non rispettano i confini.

Queste banche raccolgono la maggior parte dei loro finanziamenti sui mercati internazionali dei capitali emettendo obbligazioni a tassi molto più convenienti di quelli che i paesi in via di sviluppo possono raccogliere da soli. Per questo motivo si è ipotizzato che un rating creditizio AAA sia alla base del loro modello di business.

Nel 2015 i paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) hanno creato la New Development Bank. È stata fortemente incoraggiata a tornare ai principi primi, a mettere in discussione le idee tradizionali e le pratiche consolidate del finanziamento dello sviluppo. Ad esempio, nel 2015, KV Kamath, il primo presidente della banca, ha messo in dubbio i vantaggi dei rating di credito AAA per le banche di sviluppo a causa degli elevati costi in termini di livelli di capitale richiesti, bassi coefficienti di leva finanziaria e limiti di rischio altamente conservativi.

Di fronte al peggioramento della devastazione economica causata dalla pandemia globale, all’aggravarsi della crisi climatica e all’urgente necessità di rimettersi in carreggiata con l’Agenda per lo sviluppo 2030, questo problema non suscita più la curiosità accademica.

Nel 2017 è stato nominato il Gruppo dei Venti Gruppo VIP (EPG) guidato dall’ex vice primo ministro di Singapore Tharman Shanmugaratnam per raccomandare riforme nell’architettura finanziaria globale. Degna di nota tra le riforme proposte è stata una rivalutazione del “capitale regolamentare e altri standard prudenziali per le banche multilaterali di sviluppo”. gruppi Rapporto In particolare, ha chiesto “la creazione di quadri patrimoniali e di liquidità su misura per le banche multilaterali di sviluppo”.

READ  Ultime notizie di viaggio: gli Stati Uniti rimarranno "virtualmente chiusi" senza l'approvazione dalla A alla Z

Questa è stata una chiara indicazione che le attuali politiche di adeguatezza patrimoniale delle banche multilaterali di sviluppo sono troppo prudenti e non più adatte allo scopo. Tuttavia, non molto è stato fatto su questo fronte da quando il rapporto è stato pubblicato nel 2018.

Ma di recente, l’idea ha ricevuto un rinnovato impulso. A luglio, il G20, sotto la presidenza italiana, ha annunciato una revisione indipendente dei quadri di adeguatezza patrimoniale per le banche multilaterali di sviluppo. Questo può sembrare un esercizio tecnico ristretto, ma potrebbe portare a una riscrittura del regolamento in quanto si applica agli MDB.

Mentre è alla guida del G20, il primo ministro italiano Mario Draghi può lasciare un’eredità duratura invocando lo stesso spirito “a qualunque costo” che ha mostrato nell’affrontare la crisi dell’eurozona quando era a capo della Banca centrale europea. L’ambizione della revisione del G-20 non era quella di ridisegnare il modello di business delle banche multilaterali di sviluppo. Ma potrebbe finire per ottenere questo risultato e nel processo liberare miliardi di dollari da destinare allo sviluppo e alla lotta ai cambiamenti climatici.