TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli inquilini neri, asiatici e disabili “hanno maggiori probabilità di affrontare la discriminazione abitativa” | Housing

Secondo l’Homeless Charity Shelter, inquilini neri, asiatici e disabili sono ugualmente soggetti a discriminazioni quando cercano una casa e sono in grado di vivere in rifugi poveri, non sicuri e inadatti.

La sua indagine sulle esperienze domestiche di 13.000 persone stima che un totale di 17,5 milioni di persone sono colpite da ciò che l’ente di beneficenza chiama “emergenze domestiche”, ovvero vivono in alloggi scadenti o pericolosi, incontrollabili o inadatti ai loro bisogni.

L’aumento dei costi degli alloggi – e le indennità di alloggio non in affitto – hanno causato un quinto dei fattori di stress per gli alloggi, mentre il 14% ha accettato di ridurre il cibo o il carburante per dare la priorità ai pagamenti dell’affitto o del mutuo.

Shelder ha detto che l’epidemia ha messo a nudo le abitazioni, la povertà e una chiara luce della Gran Bretagna. Rifugio povero e affollato Il governo è stato riconosciuto come un fattore chiave in molte aree in cui le infezioni e i decessi erano alti.

Il razzismo e la discriminazione strutturale significano che i neri, gli asiatici e le persone con disabilità, gli omosessuali, le persone a basso reddito e i genitori single hanno maggiori probabilità di godere di alloggi poveri e adeguati, ha detto l’associazione.

Shelter ha affermato che le minoranze etniche hanno maggiori probabilità di ricevere alloggi più poveri o di essere “guidate” in determinati quartieri perché è più probabile che abbiano redditi più bassi. È chiamato “No DSS” Discriminazione e L’incompetenza di alcuni lavoratori migranti Il sostegno all’alloggio ha ulteriormente ridotto le opportunità abitative dei gruppi emarginati.

Il sondaggio sui rifugi ha trovato:

  • I neri e gli asiatici hanno quasi cinque volte più probabilità di subire discriminazioni quando cercano una casa più sicura, più sicura e più economica rispetto ai bianchi (14% e 3%). Più del 10% delle persone con disabilità e il 7% delle persone che guadagnano meno di $ 20.000 all’anno hanno difficoltà a trovare una casa sicura e protetta.

  • Il 12% dei neri e il 14% degli asiatici hanno segnalato rischi per la sicurezza come cavi difettosi e rischi di incendio nelle loro case, rispetto al 6% dei bianchi. Il 14% dei neri e il 16% degli asiatici hanno riferito di vivere in una proprietà con difetti significativi alle pareti o al tetto, rispetto all’8% dei bianchi.

  • Complessivamente, il 56% dei neri è colpito da emergenze domestiche, rispetto al 49% degli asiatici e al 33% dei bianchi. Più della metà (54%) delle persone con disabilità ne è affetta (30% rispetto ai non disabili) e il 58% sono genitori single.

Polly Need, amministratore delegato del rifugio, ha dichiarato: “Decenni di abbandono hanno lasciato la casa britannica in ginocchio. Una casa sicura è tutto, ma non per milioni. I tagli ai sussidi, la discriminazione palese e l’incapacità di costruire alloggi comunitari stanno rovinando la vita. “

Nonostante i grandi cambiamenti nel mercato immobiliare negli ultimi decenni – 11 milioni di persone ora affittano nel settore degli affitti privati, più del doppio rispetto a 20 anni fa – le leggi sulla casa sono cambiate poco dagli anni ’80, lasciando molti inquilini a corto -mettere permessi privati ​​e causare “stress permanente e crea instabilità”, ha detto Shelter.

Non solo si stima che 1,5 milioni di persone nel settore degli affitti privati ​​allevano figli – il doppio rispetto a 15 anni fa – ma è probabile che centinaia di migliaia di anziani affittino privatamente nei prossimi anni, “affrontando l’affitto più insostenibile aumenti che la maggior parte dei proprietari-occupanti inizia ad avere senza un mutuo ”.

Il rifugio ha richiesto la costruzione di 90.000 case comunitarie ogni anno per evitare una crisi dei prezzi accessibili e ridurre il milione di persone in lista d’attesa del comune.

Ministero dell’edilizia abitativa, Comunità E un portavoce del governo locale ha detto: “Stiamo offrendo 750 milioni di dollari solo quest’anno per combattere i senzatetto e il sonno povero, e stiamo investendo più di 12 miliardi di dollari a prezzi accessibili”.

READ  L'irrequieto Bristol Caf "ti porta in Italia" ogni volta che visiti