TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli astronomi danno uno sguardo senza precedenti a una galassia vicina e vedono un getto “mostruoso” liberato da un buco nero supermassiccio

Gli astronomi hanno dato uno sguardo senza precedenti alla vicina radiogalassia Centaurus A, mentre osservavano un getto “mostruoso” esplodere da un buco nero supermassiccio.

La ricerca suggerisce che i buchi neri si comportano in modo simile, anche quando hanno masse completamente diverse.

Le nuove immagini provengono dalla collaborazione Event Horizon Telescope (EHT), che è meglio conosciuta per aver scattato la prima immagine in assoluto di un buco nero galattico noto come M87. Sebbene questa immagine abbia fornito nuove importanti informazioni sul comportamento dei buchi neri, non è ancora chiaro se questi risultati si applicheranno anche ai buchi meno massicci o potenti.

Gli scienziati hanno ora rivolto i radiotelescopi verso un altro esempio, osservando una galassia meno massiccia di M87 e un buco nero supermassiccio in cui si accumula meno materiale di una galassia.

Quando viene esaminata dalle lunghezze d’onda radio, una galassia vicina nota come Centaurus A brilla come uno degli oggetti più grandi e luminosi del cielo.

È diventato particolarmente apprezzato dagli astronomi per lo studio, dopo essere stato identificato come una sorgente radio nel 1949. Gli astronomi lo hanno esaminato in dettaglio attraverso una serie di osservatori, esaminandolo con radio, infrarossi, ottici, raggi X e gamma- raggi.

Quelle scansioni hanno mostrato che c’è un enorme buco nero nel cuore di Centaurus A, delle dimensioni di 66 milioni di soli. La nuova ricerca si basa su dati che consentono agli astronomi di vedere questo buco nero in modo più dettagliato che mai.

(Radbud University; CSIRO/ATNF/I.Feain et al., R.Morganti et al., N.Junkes et al.; ESO/WFI; MPIfR/ESO/APEX/A. Weiss et al.; NASA/CXC/ CfA/R. Kraft et al. TANAMI/C. Mueller et al. EHT/M. Janssen et al.

“Questo ci permette per la prima volta di vedere e studiare un getto radio extragalattico su scale inferiori alla distanza percorsa dalla luce in un giorno. Vediamo da vicino e di persona come un getto mostruosamente gigante viene generato da un buco nero supermassiccio, “, ha detto l’astronomo Michael Janssen.

I ricercatori affermano che i dati raccolti nell’ambito della ricerca mostrano che la frequenza del getto è 10 volte superiore e la precisione è 16 volte più nitida. I minimi dettagli indicano che la sorgente di onde radio può essere tracciata con precisione nella sua posizione all’interno del buco nero.

Ha guidato la ricerca e lui Inserito oggi in astronomia naturaleOsservazioni a tema Event Horizon Telescope per il lancio di jet e il parallelo al Centaurus A’.

READ  La mappa di Internet mostra i siti web più popolari rappresentati dai paesi