TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fauci avverte che gli Stati Uniti potrebbero essere “veramente nei guai” con un’alternativa peggiore a Delta

Il dottor Anthony Fauci ha avvertito che le infezioni da coronavirus in tutto il paese stanno aumentando a causa della variante delta, ma una versione peggiore del virus potrebbe incombere se gli Stati Uniti non dovessero affrontare la pandemia.

Il direttore del National Institutes of Allergy and Infectious Diseases e capo consulente medico di Joe Biden, ha avvertito che potrebbero emergere varianti di coronavirus più pericolose se gli Stati Uniti non aumentano drasticamente il numero di persone vaccinate.

“Se non reprimiamo l’epidemia al punto da vaccinare l’enorme percentuale della popolazione, ciò che accadrà è che il virus continuerà a bruciare dall’autunno all’inverno, dandogli una grande possibilità di ottenere un sostituto”, ha affermato. detto McClatchy.

“Onestamente, siamo molto fortunati che i vaccini che abbiamo ora funzionino molto bene contro le varianti, specialmente contro le malattie gravi. Siamo molto fortunati che sia così. Potrebbe esserci una variante sopravvissuta che potrebbe mettere da parte il delta”.

Ha detto che gli Stati Uniti sarebbero “veramente nei guai” se emergesse una variante con la stessa trasmissibilità della variante delta ma con sintomi più gravi.

Le persone che non sono vaccinate credono erroneamente che riguardi solo loro. Ma non è. “Riguarda anche tutti gli altri”, ha detto il dottor Fauci.

Il medico ha affermato che il recente aumento dei casi è il risultato dell’elevata suscettibilità alla trasmissione della variabile delta e del gran numero di persone che non hanno ancora ricevuto il vaccino.

“Quello che stiamo vedendo, a causa di questo aumento della trasmissibilità, e perché abbiamo circa 93 milioni di persone in questo paese che possono essere vaccinate e che non lo fanno, c’è un grande gruppo di persone a rischio”, ha disse.

READ  L'Iran invia una nave da guerra in una rara missione nell'Atlantico tra speculazioni sul Venezuela | Iran

Quasi la metà degli adulti negli Stati Uniti è stata completamente vaccinata e il 70% ha ricevuto almeno un’iniezione.

Mentre i dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) indicano che meno dell’1% delle persone vaccinate ha subito un’infezione rivoluzionaria, l’agenzia sta ancora aggiornando le sue linee guida per raccomandare l’uso della maschera da parte di individui completamente vaccinati al chiuso se Vivono in aree con velocità di trasmissione elevate.

Rochelle Wallinsky, direttore del CDC, ha osservato che l’epidemia ricade principalmente tra coloro che non sono stati vaccinati e che i non vaccinati sono il principale fattore di trasmissione ad altre persone non vaccinate.

Poiché il coronavirus è stato reclutato presto nelle guerre culturali americane, i tassi di vaccinazione sono diminuiti in gran parte lungo le linee politiche. Mentre alcuni paradisi repubblicani – come la Florida – generalmente hanno mantenuto la media nazionale per le vaccinazioni per adulti, altri stati – Mississippi, Alabama, Missouri e Louisiana, per esempio – in alcuni casi sono in ritardo del 10% o più rispetto alla media nazionale.