TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ewan completa il duo giroscopico mentre Walther indossa una maglietta rosa

L’australiano Caleb Ewan di Lotto ha ottenuto una seconda vittoria al Giro venerdì, due giorni dopo il suo primo successo.

Il 26enne, soprannominato “Pocket Rocket”, ha puntato gli occhi sulle tappe vincenti dei Big Three: Giro, Tour de France e Vuelta.

Aggiungendo la settima tappa alla quinta, Iwan aumenta il suo conteggio a cinque tappe in totale al Giro d’Italia per un periodo di tre settimane.

Ewan è stato il più veloce a rispondere dopo che il colombiano Fernando Gaviria ha previsto l’ultimo chilometro con l’australiano che ha sorpassato il pilota emiratino negli ultimi 200 metri.

La gara si è conclusa davanti all’italiano David Cimolai e al belga Tim Merlier in una tappa di gara in condizioni difficili con venti forti di oltre 181 km, la maggior parte dei quali si estende lungo la costa adriatica da Notarsco.

“Sapevo che sarebbe stato un bel finale per me”, ha detto Ewan.

“Poi si trattava di essere intelligenti e anche di molto lavoro di squadra. Tutti i miei amici se ne andarono.

“Abbiamo dovuto restare in testa per gli ultimi 10 chilometri.

“L’inizio della salita è stata la parte più importante. È stato un finale molto difficile e oggi sono dovuto andare in profondità per la vittoria. Avevo le gambe completamente bruciate”.

Attila Walther del Groupama-FDJ ha tenuto la maglia rosa del leader per 11 secondi sul giocatore belga Remco Evinbueuil, mentre il vincitore del Tour de France 2019 della Colombia Egan Bernal è arrivato terzo, cinque secondi dietro.

“Non ero nervoso”, ha detto Walter.

“Mi sono sentito fortunato di poter godermi la mia giornata in Maglia Rosa. La squadra mi ha sempre tenuto in vantaggio.

READ  L'Inter si unisce all'Arsenal nel ritiro dal tour negli Stati Uniti a causa dei timori COVID-19

“Mi sentivo come un altro concorrente di maglia.

“Mi sono sentito molto rispettato nel gruppo e voglio ringraziare tutti i piloti per le loro congratulazioni.

“Per attraversare le belle città d’Italia con gente che tifava per la Maglia Rosa, ho dovuto fare pressione su me stesso per rendermi conto che lo sono davvero”.

L’italiano Domenico Buzofivo si è ritirato prima dell’inizio della tappa, dopo essersi infortunato al braccio sinistro con una caduta giovedì.

Il 38enne ha gareggiato per la 15 ° volta al Giro ed è arrivato 11 ° lo scorso anno.

La tappa otto di sabato copre 170 chilometri da Foggia a Guardia Sanframundi con valli e alture che dovrebbero essere adatte agli alpinisti.

E / DMC