TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Esperto avverte di reimposizione del divieto dell’Inghilterra ai raduni al chiuso | Corona virus

Un importante consulente scientifico del governo britannico lo ha avvertito Lunedì il blocco si è attenuato In Inghilterra questo potrebbe dover essere invertito e lo ha anche avvertito di non incontrarsi in casa.

Intervenendo al programma Today della BBC Radio 4, Sir Jeremy Farrar, direttore del Wellcome Trust e membro dell’Emergency Scientific Advisory Group (Sage), ha suggerito che il divieto di raduni al chiuso avrebbe dovuto rimanere in vigore e potrebbe dover essere rafforzato .

Ha detto: “Penso che sia ragionevole essere razionali nel sapere dove si verifica la trasmissione – spesso in casa … con molte persone diverse, famiglie diverse e comunità diverse, e lo limiterò proprio ora, personalmente”.

Alla domanda se incontrerà i suoi amici all’interno, ha risposto: “No, per il momento non ci sarò”, aggiungendo: “Incontrarsi all’aria aperta è molto meno pericoloso”.

Questo riflette le preferenze degli altri membri Sage Il professor Sir Mark Walport E la professoressa Catherine Knox, che ha esortato il pubblico a farlo “Stai fuori il più possibile”.

Farrar ha ammesso che era “ragionevole” revocare le restrizioni ora, ma ha detto che è stata “la decisione politica più difficile degli ultimi 15 mesi”.

Ha avvertito che le restrizioni potrebbero dover essere reimpostate se i ricoveri ospedalieri aumenteranno nelle prossime settimane. Ha detto: “Dobbiamo solo ottenere le informazioni ed essere certi che i vaccini hanno separato un numero crescente di casi dalle persone che hanno contratto la malattia”.

Ha aggiunto: “Non lo sappiamo ancora ed è per questo che penso che un sollevamento molto accurato sia ragionevole, ma potremmo dover fare il contrario, se c’è una via di fuga dal vaccino”.

READ  Super Flower Moon e i posti migliori in Galles per vedere l'unica eclissi lunare totale nel 2021

Farrar ha dichiarato: “Penso che nelle prossime settimane assisteremo a un aumento dei casi e degli infortuni, con la revoca di alcune restrizioni. La questione principale è se separiamo la maggiore trasmissione … dal numero di persone che si ammalano e hanno bisogno di andare in ospedale, se li separiamo, il Paese può farlo: “Per far fronte a un grado marginale di aumento della trasmissione”.

Ha anche indicato che le restrizioni di viaggio potrebbero dover continuare a impedire ai viaggiatori del Regno Unito di trasmettere la variante del Coronavirus che è stata rilevata per la prima volta in India ad altri paesi.

Farrar ha detto: “La Gran Bretagna è molto collegata, e questa è anche una preoccupazione non solo per l’importazione di nuove varianti in arrivo nel paese, ma anche per le persone che viaggiano fuori dal paese, c’è il rischio che questa variante B.1.617 possa essere trasmessa dal Regno Unito. … Penso che viaggiare dovrebbe essere estremamente attento e solo quando è assolutamente necessario. “

Il ministro degli affari Kwase Quarting ha difeso la revoca delle restrizioni.

Ha detto: “Non c’è nulla nelle prove che abbiamo visto ora per indicare che il vaccino non è molto efficace contro la variante indiana”.

Tuttavia, parlando a Sky News, ha detto: “Non possiamo garantire che tutto andrà bene. Guarderemo i dati, e daremo giudizi, in base ai dati che vediamo. Fin qui tutto bene. Riapriremo il 17 maggio come abbiamo detto che dovrebbe essere “Dobbiamo fare come abbiamo detto. Ora dobbiamo vedere cosa succede. Sono sicuro che potremo arrivare al 21 giugno e aprirci normalmente, ma non posso garantirlo ora”.