TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

E.ON ha ordinato migliaia di rimborsi dopo aver sovraccaricato 1,6 milioni di clienti

Il fornitore di energia E.ON ha ordinato il pagamento di migliaia di case dopo aver sovraccaricato quasi 2 milioni di clienti nel dicembre dello scorso anno.

Ofgem ha detto che la società pagherà anche un ulteriore £ 627.312 per il Fondo di compensazione per l’energia.

I rimborsi sono stati collegati a un errore tecnico a dicembre dopo che il fornitore ha apportato modifiche alle ore di credito elettronico per i clienti prepagati (PPM).

Il difetto ha portato i clienti a pagare le bollette in anticipo automaticamente tramite addebito diretto.

Ofgem ha aggiunto che la maggior parte dei pagamenti interessati doveva essere riscossa nel gennaio 2021, ma E.ON ha erroneamente pagato il 24 dicembre 2020.

Errore, Ho accennato allo specchio il giorno di Natale, Ha scoperto che all’epoca erano stati colpiti oltre un milione di clienti, con una madre rimasta indifesa dopo aver pagato £ 170 senza preavviso.

Colpito dalla spedizione anticipata? Dicci: [email protected]

I clienti sono stati invitati a contattare il fornitore per concordare un rimborso

Altre migliaia hanno dovuto affrontare spese vive, scoperti bancari imprevisti, problemi nell’effettuare pagamenti prima di Natale e altre circostanze impreviste.

Il regolatore ha affermato che E.ON non è riuscita a condurre controlli adeguati per garantire che ciò non comportasse conseguenze indesiderate per i clienti.

La società ha finora pagato £ 55.039 a titolo di risarcimento e pagamenti di avviamento ai clienti che hanno contattato il fornitore per dichiarare di aver sostenuto addebiti, spese aggiuntive o altri danni, a seguito di commissioni prelevate in anticipo.

Ha affermato che i clienti E.ON dovrebbero chiedere un risarcimento se sono stati danneggiati e non sono stati effettivamente in contatto con E.ON

READ  I terreni dei concerti a Liverpool, Castle Street e Bold Street erano pieni il primo fine settimana dopo che il blocco si era allentato

Ciò include eventuali spese bancarie sostenute a seguito del pagamento anticipato.

“Ofgem si aspetta che i fornitori aderiscano ai termini dei loro contratti con i clienti, in particolare alle date di pagamento dell’addebito diretto concordate.

“Questo errore è un promemoria per i fornitori che quando apportano modifiche ai loro sistemi, devono eseguire controlli adeguati per evitare conseguenze indesiderate per i clienti.

“Ofgem è sempre pronto a lavorare con fornitori che non rispettano i loro obblighi, ma si sono informati e sono determinati a rimettere le cose a posto, come ha fatto E.ON.

Sono stato pagato in eccesso, come posso riavere i miei soldi?

E.ON ha affermato che ai clienti che avevano già presentato reclamo era stata rimborsata una somma collettiva di 55.039 sterline

Il fornitore ha affermato che questi “pagamenti dell’avviamento” sono stati pagati per coprire eventuali costi aggiuntivi che i clienti potrebbero sostenere a causa di un errore tecnico.

Ha affermato che i clienti E.ON dovrebbero chiedere un risarcimento se sono stati danneggiati e non sono stati effettivamente in contatto con il fornitore.

I clienti possono chiamare chiamando lo 0345 052 0000. Le linee sono aperte dalle 8:00 alle 20:00 dal lunedì al venerdì e dalle 8:00 alle 18:00 il sabato.

Va notato che solo il pagatore della fattura o la persona registrata con l’account potrà discutere gli addebiti.

Assicurati di avere anche i dettagli dei costi aggiuntivi e il tuo numero di conto da inviare.