TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Covid spera che la terza ondata di esperti “ottimisti” non raggiungerà il Regno Unito in mezzo al successo del lancio del vaccino | Regno Unito | notizia

I risultati saranno presentati ai ministri prima della terza fase della riapertura dell’Inghilterra il 17 maggio. Il modello mostrerà che il rischio di una terza ondata di casi di COVID-19 nel Regno Unito è diminuito drasticamente e potrebbe non verificarsi affatto.

La precedente serie di previsioni, pubblicate da Sage il 31 marzo, indicava che una terza ondata di infezioni potrebbe uccidere altre 15.000-20.000 persone a fine estate se si verificassero la terza e la quarta fase dell’allentamento delle restrizioni.

Il governo dovrebbe proseguire con il terzo passo della roadmap di Boris Johnson per uscire dal blocco.

Ciò vedrà un ritorno alla miscelazione a casa e all’ospitalità interna entro due settimane.

I team di modellizzazione che forniscono proiezioni nel sottogruppo SPI-M di Sage hanno affermato di sperare che una terza ondata non si verifichi.

Per saperne di più: Sarah Jarvis sottolinea il pericolo che i britannici ignorino il loro incarico di vaccino

Il professor Adam Kucharsky della London School of Hygiene and Tropical Medicine, che sta lavorando alla modellazione, ha dichiarato a The Telegraph: “C’era molta incertezza sull’effetto dei vaccini sull’infezione e la trasmissione all’inizio di quest’anno, ma studi recenti hanno raggiunto un punto più ottimistico Fine scala – almeno rispetto alla variabile dominante B.1.1.7.

“Possiamo ancora vedere un certo aumento della trasmissione con la riapertura delle cose, ma l’effetto risultante potrebbe essere relativamente basso se il programma vaccinale rimane sulla buona strada e non ci ritroviamo con varianti che potrebbero parzialmente evitare l’immunità.

La scorsa settimana, nuovi dati del mondo reale hanno significato che Sage potrebbe migliorare le sue previsioni sia sul modello di efficacia del vaccino che sul programma di avvio.

Uno studente di dottorato ha pubblicato i risultati la scorsa settimana che mostrano che i vaccini per la prima volta hanno ridotto la “trasmissione di penetrazione” di COVID-19 di circa la metà dopo una singola dose.

I dati ufficiali di sabato hanno mostrato che il Regno Unito aveva registrato 1.907 nuovi casi di COVID-19 e altri sette decessi nelle ultime 24 ore.

non perdere
Covid Hope: un esperto afferma che il Regno Unito potrebbe “superare la pandemia” [UPDATE]
La mappa del vaccino Covid rivela un’impressionante velocità di lancio [INSIGHT]
Ha esortato i paesi dell’Unione europea a copiare la mossa “intelligente” della Gran Bretagna sui vaccini [REVEAL]

READ  Scienziati britannici stanno cercando "alberi lunari" piantati da semi durante la missione Apollo 14 della NASA del 1971

Più di 34 milioni di persone nel Regno Unito hanno ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19.

Quasi 15 milioni di persone hanno ricevuto due dosi di pugni.

Tuttavia, gli scienziati britannici hanno sollecitato “pazienza per un po ‘” prima di allentare nuovamente le restrizioni a maggio.

Il professor Sir Mark Woolport, consigliere scientifico del governo, ha detto alla BBC che c’erano “ottime notizie” riguardo alla progressione dell’epidemia, ma ha avvertito che molti britannici non erano ancora stati vaccinati.

Ha detto che c’era ancora “il potenziale per riaccendere quella scintilla” e causare il picco dei casi di COVID-19.