TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Covid in India: ragazzo, 13 anni, porta il corpo di suo padre a un funerale in un crematorio sul ciglio della strada tra le immagini angoscianti della crisi

Questo video contiene immagini angoscianti

Con il bilancio delle vittime che sale al suo tasso settimanale più alto finora, le famiglie in India stanno subendo perdite devastanti a causa della seconda ondata della pandemia Covid.

La giornalista di ITV News Juliette Bremner descrive le foto inquietanti che ha visto con i suoi occhi.


Ho appena visto un ragazzo di 13 anni appiccare il fuoco sotto il corpo di suo padre come parte di un rituale di cremazione indù, una figura solitaria con indumenti protettivi completi.

È un’immagine dolorosa che è difficile da togliere dalla testa e da chiarire L’orrore quotidiano che Delhi deve affrontare Mentre la città sta lottando per far fronte a una seconda ondata devastante da Covid-19.

Come figlio maggiore, Rudra deve accendere la pira funeraria di suo padre secondo le tradizioni indù. Attribuisci a lui: Notizie ITV

Il panico e il caos di poche settimane fa potrebbero essersi placati, ma al loro posto c’è una cupa ammissione che l’India è nelle mani di uno stato. L’alternativa fatale Questo uccide le persone in numero record.

Il bilancio settimanale delle vittime per la settimana terminata il 9 maggio è il più alto finora con una media di 4.000 persone che perdono la vita ogni giorno a causa del virus.

Oggi, uno scolaro di 13 anni che saluta suo padre sulle rive del fiume Hindene è Rudra Suntalia.


Juliet Bremner discute il conteggio del numero di morti di Covid in India

Uma Shankar Suntalia era un noto giornalista che soffriva di Covid da 10 giorni e la sua famiglia pensava che stesse migliorando.

Invece, ha avuto un grave attacco di cuore alle 5:30 del mattino ed era loro dovere seppellire il suo corpo prima del tramonto.

Il corpo di Uma Shankar Suntalia è pronto per essere bruciato. Attribuisci a lui: Notizie ITV

Come suo figlio maggiore, Rudra ha dovuto accendere il crematorio secondo la tradizione indù, mentre sua sorella e sua madre sedevano in un’auto a poca distanza.

Sembrava stordito e insensibile mentre gli assistenti del crematorio gli parlavano durante il processo.

Il fratello di Uma, Shankar, è un medico e mi ha spiegato quanto fosse scioccante la morte e come ha visto più persone tra i 30 ei 40 anni morire in questo modo durante la seconda ondata.

Rudra, indossando indumenti protettivi, ritaglia una figura solitaria durante i doveri cerimoniali prima della cremazione di suo padre. Attribuisci a lui: Notizie ITV

Ha notato che tendono ad essere la principale fonte di reddito, lasciando innumerevoli famiglie senza sostegno finanziario.

Purtroppo, sembra che Delhi si stia adattando a questa dura realtà, imparando a far fronte alla morte e al dolore.

Le unità di terapia intensiva ospedaliera in tutta la città sono ancora piene dei casi più gravi, ma non ci sono più code ai cancelli dell’ospedale.

Ciò sembra essere per due ragioni.

In primo luogo, il governo, lavorando con le comunità locali e le ONG, ha ritardato la creazione di ospedali da campo in cui i pazienti lievi e moderati possono essere sottoposti a screening.

Solo i pazienti più malati saranno inviati agli ospedali generali per utilizzare i ventilatori limitati e ricevere assistenza medica professionale.

In secondo luogo, le persone hanno imparato a comunicare e cercare letti ospedalieri aggiuntivi.

Ora si prendono cura dei loro parenti malati a casa invece di lasciarli morire per strada implorando un letto.

Invece, incontra un giovane disperato che è impegnato in una frenetica ricerca di un letto d’ospedale.

Abbiamo parlato con una giovane donna che ha finalmente trovato un posto per suo padre dopo che diversi ospedali l’hanno rifiutata per due giorni e un giovane ha comprato più ossigeno per sua madre di 47 anni che ha paura di morire se non riesce a trovarla. Dispone di un letto aggiuntivo.

Per le strade di Delhi compaiono cremazioni funebri per coloro che sono scomparsi durante la seconda ondata di epidemia. Attribuisci a lui: Notizie ITV

C’era una nota molto più brillante. La crisi dell’ossigeno sembra diventare meno grave.

La Corte Suprema ha dovuto intervenire per ordinare la distribuzione per garantire che diversi paesi, ospedali e individui avessero accesso a gas salvavita.

Ma ora è disponibile per chiunque sia disposto a stare in fila per qualche ora e pagare 300 rupie (circa £ 3) per riempire una scatola.

I messaggi chiave sull’indossare maschere, lavarsi le mani e mantenere una distanza sociale sicura non erano una priorità del governo di Naranda Modi e molti ancora non li hanno imparati.

Sembra ancora che la città debba affrontare un lungo e doloroso lavoro per ridurre i tassi di infezione e mortalità.


READ  COVID News Live - Ultimi aggiornamenti: pochi casi di infezione da coronavirus sono stati rilevati tra le persone completamente vaccinate, poiché la Danimarca si prepara a ridurre le dosi dopo il divieto e il Regno Unito potrebbe dover affrontare nuove restrizioni nazionali.