TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

COVID-19: lista d’attesa alta negli ospedali in Inghilterra poiché 5,1 milioni hanno bisogno di cure | Notizie dal Regno Unito

Il numero di persone in attesa di cure ospedaliere di routine ha superato i cinque milioni, il numero più alto mai registrato.

In totale, 5.122.017 milioni di persone erano in attesa di iniziare il trattamento alla fine di aprile 2021, secondo i dati del NHS England, il numero più alto dall’inizio delle registrazioni nell’agosto 2007.

Il numero è aumentato ogni mese da maggio 2020, quando era di 3,83 milioni di persone.

Ciò significa che il numero di persone che devono aspettare più di 52 settimane per iniziare il trattamento è circa 35 volte superiore rispetto a quelle che aspettano un anno fa.

immagine:
L’aumento delle liste d’attesa del SSN arriva tra gli avvertimenti che il personale sta affrontando il burnout

Poco più di 11.000 persone hanno dovuto aspettare più di un anno per iniziare il trattamento nell’aprile 2020.

Ma nell’aprile di quest’anno, la cifra era di 385.490, in calo rispetto ai 4.36.127 del mese precedente.

Arriva giorni dopo che i deputati hanno avvertito Il servizio sanitario nazionale e il personale dell’assistenza sociale hanno raggiunto il livello di “emergenza” E rappresenta una minaccia per il futuro dei servizi, poiché l’ex segretario alla salute Jeremy Hunt ha affermato che gli operatori sanitari devono affrontare “pressioni inaccettabili” sul lavoro.

Il segretario alla salute Matt Hancock I parlamentari sono interrogati questa mattina sulla risposta del governo alla pandemia dopo che l’ex consigliere di Downing Street, Dominic CummingsHa detto che avrebbe dovuto essere licenziato per la sua gestione della crisi.

Il signor Hancock ha risposto: “Non puoi rispondere a una pandemia puntando il dito”.

Matt Hancock nega di aver mentito al Primo Ministro
immagine:
Matt Hancock è stato interrogato dai parlamentari sulla gestione della pandemia da parte del governo

I tempi di attesa più lunghi sono stati per trattamenti come la sostituzione del ginocchio o dell’anca.

READ  Covid-19: più di 60 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel Regno Unito, dice Matt Hancock a UK News

Le persone con artrite stanno “portando il peso maggiore” della crisi del coronavirus, ha affermato Tracy Loftis, capo della politica e degli affari pubblici di Charity Against Arthritis.

“È fondamentale che le persone con artrite non siano lasciate a soffrire di dolore e mettano in attesa le loro vite”, ha detto Loftis.

“Poiché i lunghi tempi di attesa portano a danni alle articolazioni più gravi e riducono le possibilità di successo delle operazioni future, questo problema diventa ancora più inaccettabile”.

Brenda, 61 anni, di Petersfield, aspettava da più di un anno la sua sostituzione dell’anca.

Ha messo la sua casa sul mercato perché salire le scale è una tale lotta.

Ha detto a Sky News: “Non esco di casa da un anno ormai, tranne che per andare agli appuntamenti in ospedale.

“Mi è stato detto che sono sicuramente ancora in lista d’attesa per l’intervento chirurgico, ma non possono darmi alcuna indicazione di un programma. Ti lasciano in sospeso, pensando a cosa farò della mia vita?”

Il team di chirurghi che lavorano in ospedale.
immagine:
Le persone che necessitano di sostituzione dell’anca o del ginocchio devono affrontare lunghi ritardi nel trattamento

I dati del NHS England hanno mostrato che quasi 210.000 rinvii urgenti di cancro sono stati effettuati dai medici di base in Inghilterra nell’aprile 2021, più del doppio degli 80.031 rinvii dell’anno precedente.

Il dato equivalente per aprile 2019 era di 199.217.

Poco più del 64% dei pazienti viene curato entro l’obiettivo fissato dal governo di 18 settimane.

Prima della pandemia, quel numero era compreso tra l’83% e il 90%, ma è sceso al minimo del 46,8% lo scorso luglio, alla fine della prima ondata di COVID-19.

READ  In Pictures: "The Super Pink Moon" illumina i cieli di tutto il mondo | notizie dal mondo

È stato intorno al 65% per la maggior parte di quest’anno.

Nel frattempo, secondo il NHS England, i ricoveri ospedalieri in Inghilterra negli ospedali di pronto soccorso sono aumentati del 65% rispetto allo scorso anno, ma si dice che questo rifletta numeri inferiori al normale per maggio 2020 a causa della pandemia.

A maggio 2021 sono state registrate un totale di 2,08 milioni di presenze, rispetto a 1,26 milioni di maggio 2020.

Il numero equivalente per maggio 2019, un anno non epidemico, era di 2,17 milioni.