TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

COVID-19: l’elenco ufficiale dei sintomi dovrebbe essere ampliato in quanto potrebbero mancare – esperti | Notizie dal Regno Unito

Gli esperti hanno affermato che l’elenco ufficiale dei sintomi del coronavirus dovrebbe essere ampliato perché l’elenco esistente potrebbe portare a casi mancanti.

Una temperatura elevata, una tosse nuova o persistente e una perdita o un cambiamento del senso dell’olfatto o del gusto, sono gli unici tre sintomi principali di COVID-19, secondo il SSN.

Ma un gruppo di esperti afferma che il Regno Unito dovrebbe seguire l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e altri paesi nell’aggiornamento di tale elenco poiché molti altri paesi vengono ora segnalati regolarmente, in particolare con l’emergere della variante delta (indiana).

I Centri statunitensi per il controllo delle malattie elencano 14 presentazioni ufficiali, mentre l’Organizzazione mondiale della sanità ne conta 12.

Secondo gli ultimi dati dell’Office for National Statistics (ONS), il 42% delle persone che hanno sviluppato i sintomi ha avuto la tosse, il 39% ha avuto mal di testa e il 38% ha avuto affaticamento.

Un quarto delle persone ha riferito di dolori muscolari e il 32% ha dichiarato di avere mal di gola.

In confronto, il 33% ha sviluppato la febbre, solo il 21% ha perso il senso dell’olfatto e il 15% ha perso il senso del gusto.

Studio separato – ZOE malattia di coronavirus Rapporto sui sintomi – Dati pubblicati di recente Il che indica che mal di testa, mal di gola e naso che cola sono ora i segni più comuni di infezione Corona virus.

Il dottor Alex Crozier – un esperto di bioscienze – e il professor Callum Semple – un medico focolaio del Governmental Advisory Committee SAGE – scrivendo sul British Medical Journal, scrivono che il piccolo elenco di sintomi ufficiali ha vari effetti negativi.

READ  Dalla lotta contro l'invecchiamento del cervello alla combustione dei grassi, perché l'allenamento della forza è essenziale per la salute di mezza età

Segui il podcast quotidiano su podcast della mela, Podcast di Google, spotificare, Altoparlante

Sostengono che “impedisce gli sforzi per fermare la trasmissione” del virus, perché i casi con sintomi atipici vengono trascurati.

Gli esperti affermano anche che molte persone non sono in grado di accedere a test PCR più accurati perché mostrano sintomi irregolari. Ciò si traduce in un minor numero di casi rilevati in anticipo, quando le persone sono più contagiose.

Aggiungono che i sintomi atipici “spesso si manifestano prima”.

Tuttavia, il gruppo di scienziati ha notato che le persone avevano già “oltrepassato” le regole per lo sviluppo dei sintomi elencati per qualificarsi per il test PCR.

Suggeriscono inoltre che l’aumento della domanda di tamponi testati potrebbe “sopraffare” la capacità.

Hanno scritto che “la decisione del Regno Unito di adottare una definizione ristretta del caso si è basata sulla facilità di contatto, sull’evitare confusione con altre infezioni e sul mantenimento della capacità di test”.

“Questa situazione è diversa ora. Il COVID-19 è associato a una vasta gamma di sintomi.

“Molti pazienti non hanno i sintomi ufficiali per l’identificazione nel Regno Unito, all’inizio o del tutto, e altri sintomi spesso si sviluppano prima.

“Limitare i test sintomatici a quelli con questi sintomi formali mancherà o ritarderà l’identificazione di molti casi COVID.

“Espandere la definizione di caso clinico di COVID-19, i criteri per l’autoisolamento e l’idoneità per i test dei sintomi potrebbero migliorare la risposta del Regno Unito alla pandemia”.

Il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale ha affermato di “riconoscere” che il COVID è collegato a un “elenco di sintomi molto più lungo” e che le linee guida ufficiali “rimangono in fase di revisione”.

READ  Nuove immagini di Marte dallo Zhurong Rover cinese

Hanno detto che solo le persone con i tre sintomi principali dovrebbero sottoporsi al test PCR, perché il flusso laterale rapido è disponibile per le persone asintomatiche o con sintomi atipici.