TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Covid-19: “imminenti” i passaporti britannici per il Coronavirus per viaggiare all’estero, secondo la Grecia | Notizie dal Regno Unito

Il governo greco ha detto che “stanno arrivando” i passaporti Covid, che consentono ai britannici di viaggiare all’estero quest’estate.

Molte destinazioni di vacanza straniere richiederanno ai visitatori di essere vaccinati contro di essa Covid-19 Oppure fornire la prova di un recente test negativo prima di entrare nel paese.

I passaporti per il coronavirus, noti anche come certificati sanitari, consentiranno ai vacanzieri di soddisfare questo requisito.

Aggiornamenti COVID in tempo reale dal Regno Unito e da tutto il mondo

Il Times Harry Theoharis, ministro del turismo greco, ha riferito che il suo paese è pronto a ricevere i turisti britannici che sono stati vaccinati due volte e la tessera del NHS scritta a mano – che mostra il nome della persona, il vaccino somministrato e le date ricevute. Vaccinazione – Sarà una prova sufficiente dell’impollinazione.

Tuttavia, un portavoce del signor Theoharis ha detto a Sky News che saranno accettati solo documenti ufficiali e che il governo greco comprende che il certificato sanitario britannico sarà disponibile.

Hanno detto: “Accettiamo solo documenti ufficiali rilasciati dalle competenti autorità britanniche che dimostrano i dettagli della vaccinazione.

“Se qualcuno ha documenti che non sono stati rilasciati da nessuno, richiediamo un test negativo.

“Quello che si capisce è che presto verrà rilasciato un permesso sanitario”.

Il turismo è un settore importante per l’economia greca e il calo delle entrate di viaggio, combinato con l’impatto delle misure di blocco locali, ha contribuito a spingere il paese in una recessione.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video di facile accesso

Possiamo considerare la prenotazione di una vacanza

READ  COVID News Live - Ultimi aggiornamenti: pochi casi di infezione da coronavirus sono stati rilevati tra le persone completamente vaccinate, poiché la Danimarca si prepara a ridurre le dosi dopo il divieto e il Regno Unito potrebbe dover affrontare nuove restrizioni nazionali.

La Grecia ha detto che i suoi servizi turistici riapriranno il 15 maggio quando verrà revocato anche il divieto di viaggiare tra le diverse parti del paese.

Secondo la tabella di marcia del governo del Regno Unito per allentare le restrizioni, le vacanze all’estero possono essere consentite per le persone che vivono in Inghilterra dal 17 maggio.

Iscriviti al podcast giornaliero su Podcast di AppleE il Google PodcastE il SpotifyE il Altoparlante

Una portavoce del ministero dei Trasporti ha confermato la scorsa settimana che i ministri “stanno lavorando a una soluzione per consentire ai residenti di dimostrare il loro caso COVID-19, compreso il caso di vaccinazione, in altri paesi durante il viaggio di ritorno”.

“Stiamo lavorando su questo come una priorità e intendiamo avere la soluzione pronta il prima possibile”, ha aggiunto.

Corona virus I rapporti indicano che i passaporti saranno inizialmente disponibili solo per le persone che viaggiano all’estero ed è improbabile che un programma più ampio per uso domestico sia pronto entro il prossimo mese.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video di facile accesso

COVID-19: Un’estate senza maschera?

La Grecia non è l’unico paese entusiasta di accogliere i vacanzieri sulle sue spiagge quest’estate.

La scorsa settimana il ministro del turismo spagnolo Fernando Valdes ha dichiarato a Sky News di essere “pronto” a ricevere nuovamente i turisti.

“Pensiamo anche che il programma di vaccinazione nel Regno Unito stia andando bene, quindi speriamo di vedere questa estate riprendere le vacanze”, ha detto.

Ha aggiunto che i certificati che consentono ai vacanzieri di dimostrare di essere stati vaccinati o testati di recente “ci aiuteranno”.

READ  Centinaia si uniscono allo sciopero delle scuole superiori di Minneapolis: "La polizia non si preoccupa di noi" | Minneapolis

Valdes ha detto che la Spagna sta “facendo pressioni” per convincere la Commissione europea a raggiungere accordi per riaprire i viaggi tra “terze parti come il Regno Unito” e gli Stati membri dell’UE.

“Se raggiungiamo questo tipo di accordo a partire da giugno, potremo trascorrere l’estate”, ha detto.

“Forse non come è successo nel 2019, ma il turismo sta chiaramente ricominciando”.