TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

COVID-19 ha ucciso 7 milioni di persone in tutto il mondo – più del doppio del bilancio ufficiale – afferma lo studio

Uno studio afferma che il coronavirus ha ucciso più del doppio del numero di persone che è stato ufficialmente segnalato.

Gli analisti negli Stati Uniti stimano che la malattia abbia causato circa 6,9 milioni di morti a livello globale, contro i 3,2 milioni dichiarati dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

E avvertono che il basso numero di test e i deboli sistemi sanitari nei paesi in via di sviluppo erano in parte dietro queste statistiche distorte.

Ma una grande quantità di sottostima si è verificata nei paesi occidentali che hanno subito enormi epidemie, tra cui Regno Unito, Stati Uniti e Italia, secondo lo studio.

Ha detto che ciò era principalmente dovuto alla mancanza di test all’inizio dell’epidemia, quando molti pazienti Covid sono morti senza confermare la malattia.

L’Institute for Health Metrics and Evaluation dell’Università di Washington ha avvertito che i dati mostrano che il vero bilancio della pandemia è “molto peggiore” di quanto sembri.

Secondo l’analisi, gli Stati Uniti hanno il maggior numero di morti per Covid a livello globale con 905.289, molto più alto dei 574.043 registrati ufficialmente.

È seguito da India e Messico, che si stima abbiano subito più di 600.000 vittime del virus, tre volte le statistiche dell’OMS.

La Gran Bretagna avrebbe registrato 209.661 morti per COVID-19, circa 60.000 morti in più rispetto a quanto effettivamente registrato. Gli statistici che monitorano l’epidemia analizzando i certificati di morte hanno contato solo 150.000 decessi per coronavirus nel Regno Unito dall’inizio della pandemia, equivalenti a circa un quinto di tutte le vittime.

L’analisi include solo i decessi causati direttamente da Covid e non quelli causati indirettamente dall’epidemia, comprese le interruzioni dell’assistenza sanitaria.

READ  Ministro delle finanze: l'Irlanda combatterà l'aliquota dell'imposta sulle società globale nell'economia globale

Uno studio ha affermato che il virus Corona ha causato più del doppio della morte delle persone che è stato ufficialmente segnalato. Gli analisti negli Stati Uniti stimano che la malattia abbia causato circa 6,9 milioni di morti a livello globale, contro i 3,2 milioni dichiarati dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). L’analisi include solo i decessi causati direttamente da Covid e non quelli causati indirettamente dall’epidemia, comprese le interruzioni dell’assistenza sanitaria

Il dottor Chris Murray, direttore di IHME, ha dichiarato: “ Per quanto terribile possa sembrare la pandemia di Covid, questa analisi mostra che le perdite effettive sono molto peggiori.

Comprendere il numero reale di morti per Covid non solo ci aiuta a stimare l’entità di questa crisi globale, ma fornisce anche informazioni preziose per i responsabili politici che sviluppano piani di risposta e di ripresa.

I ricercatori hanno affermato che i decessi non sono stati segnalati perché gli stati contano solo quelli che si verificano negli ospedali o nei pazienti con infezioni confermate.

In molti luoghi, i deboli sistemi di segnalazione sanitaria e l’accesso ridotto all’assistenza sanitaria amplificano questa sfida.

L’IHME ha stimato il numero reale di morti per Covid confrontando le morti previste per tutte le cause sulla base delle tendenze pre-pandemiche con il numero effettivo di tutte le morti dovute all’epidemia.

Questa cifra della “morte in eccesso” è stata quindi rivista per rimuovere le morti indirettamente attribuite all’epidemia.

Ciò può includere persone in condizioni non Covid che evitano le strutture sanitarie, così come i decessi che la pandemia ha scongiurato, ad esempio la riduzione degli incidenti stradali dovuti ai blocchi.

READ  La sentenza tedesca "storica" ​​afferma che gli obiettivi climatici non sono abbastanza duri | Germania

Il Kazakistan è stato il paese con la più alta disparità tra morti ufficiali e “ reali ” per Covid, secondo l’analisi.

La nazione ha registrato ufficialmente solo circa 5.600 morti per COVID-19, ma IHME stima che il numero reale sia 81.600.

Si è scoperto che l’Egitto ha un contrasto simile, con circa 13.500 morti ufficiali contro una stima di 170.000.

Il vero bilancio delle vittime in Giappone è risultato essere 10 volte la cifra ufficiale del governo – da 108.000 a 10.390 – e in Russia era cinque volte – da 593.000 a 109.000.

Il dottor Murray ha aggiunto: “ Molti paesi hanno dedicato sforzi eccezionali per misurare l’esito dell’epidemia, ma la nostra analisi mostra quanto sia difficile tracciare con precisione una malattia infettiva nuova e in rapida diffusione.

Ci auguriamo che il rapporto di oggi incoraggi i governi a identificare e affrontare le lacune nella segnalazione di decessi dovuti a COVID-19, in modo che possano indirizzare le risorse alla pandemia in modo più preciso.