TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

COVID-19: a 7.600 km dall’aggravarsi della crisi, interviene la comunità indiana interconnessa di Leicester Notizie dal Regno Unito

Una comunità indiana di Leicester mira a raccogliere migliaia di sterline durante il fine settimana per aiutare a inviare ossigeno e finanziare un ospedale da campo per le vittime della crescente crisi del COVID-19.

Gli ospedali in India stanno finendo l’ossigeno e le persone muoiono per le strade, impossibilitate a ricevere cure poiché i decessi continuano a salire.

Al Tempio Swaminarayan a Leicester, dove le persone pregano per gli amici e le famiglie colpite, la comunità intraprende un corso sponsorizzato e mira a coprire 7.600 chilometri, la distanza da Londra a Delhi.

immagine:
La peste significa che una comunità affiatata deve pregare da sola nel tempio

Tra i partecipanti c’è Surendra Raj, studentessa della De Montfort University. Teme per sua madre, che vive da sola in un remoto villaggio dove il virus si sta diffondendo.

La chiama due volte al giorno per assicurarsi che non mostri alcun sintomo del virus.

L’ultima volta che è stato in grado di visitarlo è stato più di un anno fa. Vorrebbe essere lì per lei adesso.

Surendra ha detto: “Chi si prenderà cura di lei. Se prende il Coronavirus, chi la porterà in ospedale?”

Sua cognata è stata ricoverata in ospedale con COVID-19 la scorsa settimana. Per alcuni giorni, la sua famiglia ha temuto che non sarebbe sopravvissuta.

“La gente ha paura perché non c’è ossigeno. Gli ospedali sono pieni, quindi tutte le persone hanno paura”, ha detto.

Recuperare il ritardo sul podcast quotidiano Podcast di AppleE il Google PodcastE il SpotifyE il Altoparlante

Sanjeev Patil guida la raccolta fondi del tempio. Ha parenti in India e piange la perdita di suo padre a causa di COVID-19.

READ  Covid-19: più di 1,3 milioni di persone in Inghilterra non hanno ancora ricevuto il vaccino contro il Coronavirus, indica l'analisi Notizie dal Regno Unito

Quando i tassi di virus sono aumentati vertiginosamente a Leicester durante la prima ondata nel Regno Unito, tutta la sua famiglia, compresi i suoi genitori, è stata infettata.

Ha detto: “Mio padre ed io siamo finiti in ospedale in terapia intensiva, e purtroppo mio padre non è riuscito a dimettersi”.

Sanjeev Patel
immagine:
Sanjeev Patel sta raccogliendo fondi per aiutare a inviare forniture mediche vitali, come l’ossigeno, in India

Sanjeev è rimasto inorridito nel sentire che gli ospedali in India stavano finendo l’ossigeno.

Disse: “Quando ero malato, l’unica cosa che mi faceva girare era l’ossigeno. Capisci che qualunque altra struttura tu abbia, se non hai una scorta di ossigeno, le tue possibilità di sopravvivenza saranno molto inferiori”.

La comunità indiana di Leicester è molto unita. In tempi normali, si univano per sostenersi a vicenda, preoccupandosi che i loro cari fossero lontani.

Ma l’epidemia significa che devono pregare da soli nel tempio e, si spera, l’aiuto che possono fornire raggiungerà coloro che ne hanno più bisogno.