TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Coronavirus in Irlanda del Nord: 11 morti in più e 1.485 casi registrati mentre continua il Big Jab Weekend

Il Dipartimento della Salute ha dichiarato che domenica in Irlanda del Nord sono stati registrati altri 11 decessi legati al coronavirus.

Gli ultimi dati arrivano il secondo giorno degli sforzi del dipartimento per vaccinare più persone, con il ministro della Sanità Robin Swann che “incoraggia” finora il successo del Big Jab Weekend.

Le statistiche di domenica indicano che la fine di questa settimana ha visto altri 15 decessi in totale e il ministero ha registrato quattro casi sabato.


Grafici dati coronavirus

Altri 1.485 casi di coronavirus sono stati segnalati negli ultimi dati del dipartimento.

Il numero totale di decessi correlati al Covid-19 dall’inizio della pandemia in Irlanda del Nord è ora di 2.302.

Il Dipartimento della Salute non rilascia statistiche complete durante il fine settimana, invece il prossimo aggiornamento completo sarà lunedì.

Le ultime statistiche sulle vaccinazioni mostrano che a mezzogiorno di domenica c’erano 2.408.221 vaccinazioni totali somministrate in Irlanda del Nord.

Sabato sono stati somministrati circa 6.583 vaccini.

Il signor Swan si è detto soddisfatto del successo delle pressioni per le vaccinazioni, con la riapertura dei centri di vaccinazione mobili per le prime dosi di tutti gli adulti.

Sabato e domenica sono state segnalate code fuori dai centri di vaccinazione.

Il Big Jab Weekend sarà l’ultima possibilità per chiunque abbia 18 anni o più di ricevere la prima dose in un centro di vaccinazione completo.

L’Irlanda del Nord ha il tasso di vaccinazione più basso del Regno Unito, con circa il 14% della popolazione adulta ancora senza una prima dose.

Il signor Swan ha dichiarato: “Il primo giorno è stato molto incoraggiante. È stato bello vedere così tanti giovani farsi avanti per la protezione contro il Covid-19.

READ  Gli inglesi completamente vaccinati dovranno "isolarsi se entrano in contatto con persone affette da COVID dopo il 21 giugno"

“Per chiunque stia ancora resistendo, il mio messaggio è semplice: non essere lasciato indietro. Per favore, vai oggi in una delle nostre cliniche di vaccinazione di gruppo o cliniche mobili temporanee.

“La vaccinazione ti protegge, protegge chi ti circonda e apre le porte alla normalità”.

Nel frattempo, il governo del Regno Unito ha annunciato il lancio di un programma di test anticorpali in tutto il Regno Unito per le persone che hanno contratto il coronavirus.

Il programma, che fornirà test a migliaia di adulti ogni giorno, mira a migliorare la comprensione e ottenere dati “vitali” sulla protezione anticorpale dopo l’infezione da Covid e la vaccinazione.

Da martedì, chiunque abbia più di 18 anni di uno qualsiasi dei quattro paesi del Regno Unito può iscriversi al programma quando riceve un test PCR.

Di coloro che sono risultati positivi al coronavirus, verranno inviati fino a 8.000 test anticorpali puntura del dito da completare a casa e rimandati per l’analisi.

Il primo dovrebbe essere preso il prima possibile dopo un risultato positivo e il secondo dovrebbe essere preso dopo 28 giorni.

L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, che gestisce il programma, collaborerà con i servizi di test e tracciamento del SSN in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord e utilizzerà i risultati per monitorare i livelli di anticorpi nei casi positivi in ​​tutto il Regno Unito.

Il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale afferma che sarà la prima volta che i test sugli anticorpi saranno resi disponibili al pubblico in generale e lo schema potrebbe anche fornire informazioni su qualsiasi gruppo di persone che non stanno sviluppando una risposta immunitaria.

READ  La NASA ripara il telescopio spaziale Hubble con un alimentatore di riserva, un computer payload • The Record

I dati verranno utilizzati per guidare l’approccio in corso alla pandemia e fornire maggiori informazioni sull’efficacia dei vaccini su nuove varianti.