TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cercando di portare la Grecia ai Giochi di Tokyo

Rick Pettino afferma di conoscere tre parole greche: Kalimera, kalispera e kalinichta, che si traducono in buongiorno, buonasera e buonasera.

Fortunatamente per la Hall of Famer, il basket è un linguaggio universale.

L’allenatore dello Iona College – ex di Providence, Louisville, Kentucky, New York Knicks e Boston Celtics, tra le altre tappe – è anche il capo allenatore della squadra nazionale maschile greca, che inizia a giocare martedì in uno dei quattro tornei di qualificazione olimpici rimasti che determinerà gli ultimi quattro posti nell’arena maschile per i Giochi di Tokyo.

La Grecia non partecipa alle Olimpiadi di basket maschile dal 2008, ed è un po’ bassa la possibilità di arrivarci quest’anno, in parte perché è coinvolto il miglior giocatore del paese, il due volte MVP NBA Giannis Antetokounmpo. . Momento con i Milwaukee Bucks nelle finali della Eastern Conference, insieme al fratello Thanassis Antitokonmo.

“Sarebbe fantastico per i giocatori che giocano in Grecia”, ha detto Petino, che non ha mai partecipato a un’Olimpiade, nemmeno da tifoso. “E’ passato molto tempo da quando sono arrivati ​​lì. Sicuramente Giannis e Thanasis sono stati importanti per noi, ma questo riguarda più questi giocatori che me”.

La Grecia affronterà il Canada martedì nella prima partita delle qualificazioni a Victoria, British Columbia, e giovedì affronterà la Cina. Dovrai vincere almeno una di queste partite per accedere alle semifinali; Le altre tre squadre in gara sono Uruguay, Turchia e Repubblica Ceca.

Quando Pitino e la Grecia sono arrivati ​​in Canada, il primo film che ha mostrato loro è stato “Miracle” – la versione Disney della storia della squadra olimpica di hockey degli Stati Uniti del 1980 che ha stupito il mondo a Lake Placid, New York, sconfiggendo l’Unione Sovietica nella medaglia round e poi vincendo una medaglia d’oro.

READ  I timori di una pandemia annullano la Festa Italiana di Vandergrift per il secondo anno consecutivo

Il motivo della scelta di Pitino per questo film era semplice.

“Grandi cose possono essere raggiunte quando una squadra si unisce verso un obiettivo comune”, ha detto.

L’italiano di Betino è molto meglio del greco, ma il fatto è che ha raccolto più delle tre frasi di saluto nella lingua. Ha trascorso parte di due stagioni ad allenare il Panathinaikos, la forza permanente greca, e lo ha lasciato lì l’anno scorso quando la pandemia ha colpito e sorpreso molti assumendolo a Iona.

L’esperienza in Grecia si traduce bene in quello che ora sta cercando di fare nelle qualificazioni olimpiche.

“È il basket della FIBA”, ha detto Betino. “Sono crimini diversi, modi diversi di giocare. L’ho detto quasi 100 volte: sono venuto in Grecia a 63 e 64 anni, per imparare un diverso tipo di basket e per imparare cose che non avrei imparato a la mia età se non fossi venuto qui. È stata una bella esperienza e mi ha aiutato a crescere come allenatore. Quando sei a metà degli anni ’60 come allenatore e stai ancora crescendo, è quello che vuoi”.

La pandemia ha avuto un impatto importante sulla prima stagione di Pitino a Iona. Non giocando tra il 23 dicembre e il 12 febbraio, i Gaels erano solo 6-5 a fine stagione e poi hanno vinto sei partite consecutive per rivendicare il titolo della Metro Atlantic Athletic Conference e il quinto campionato consecutivo NCAA.

Trascorrere alcune settimane in Grecia con la nazionale ha significato giornate molto lunghe per occuparsi delle cose a Iona.

“La cosa più difficile è stata l’una di notte sulle chiamate Zoom, dato che erano le 17:00 su Iona”, ha detto Pitino. “Sei davvero esausto da oggi e poi hai una chiamata Zoom, quindi è stata la cosa più difficile.”

READ  Ha comprato una casa a buon mercato in Italia. Questo è quello che è successo dopo

Ma se i greci – una squadra guidata dall’ex star della Florida Nick Calathis e dalla lotteria NBA Georgios Papagiannis, insieme a Kostas Antitokonmo, il terzo fratello della trilogia NBA della famiglia – scelgono di trovare un modo per i Giochi di Tokyo, quei lunghi giorni sembreranno uguali di più. Ne vale la pena.

“E’ stata una grande esperienza e una grande opportunità”, ha detto Petino.

___

Altre Olimpiadi AP: https://apnews.com/hub/Olympics e https://twitter.com/AP_Sports