TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Centinaia si uniscono allo sciopero delle scuole superiori di Minneapolis: “La polizia non si preoccupa di noi” | Minneapolis

“Guardia Nazionale, vai a casa!” Centinaia di adolescenti hanno cantato in un’area fortemente fortificata Minneapolis Lunedì, nell’ambito degli scioperi delle scuole superiori statali per l’uccisione di Don Wright e George Floyd da parte della polizia.

Nella vicina San Paolo, più di cento studenti hanno portato le loro denunce di brutalità della polizia in Campidoglio, dove i legislatori potevano essere visti all’interno dell’edificio statale recintato che guardavano attraverso le tende per guardare i manifestanti all’esterno.

Gli scioperi delle scuole superiori contro l’ingiustizia razziale e la brutalità della polizia si sono verificati come in un tribunale di Minneapolis Ascolta gli argomenti conclusivi Al processo, Derek Chauvin è stato assassinato. La città si stava preparando per la condanna, con centinaia di soldati della Guardia Nazionale schierati.

Gli studenti delle scuole superiori di tutta Minneapolis siedono in silenzio durante la manifestazione. Foto: Brandon Bell / Getty Images

Le proteste studentesche su Instagram sono state organizzate dai Minnesota Teen Activists, un gruppo locale fondato dopo le proteste di George Floyd la scorsa estate. Studenti di almeno 110 scuole in tutto il Minnesota hanno pianificato le proteste Giù Wright Il gruppo ha detto lunedì.

Alle 13.47, l’ora in cui Daunte Wright è stato ucciso otto giorni prima, erano centinaia Minneapolis I ragazzi si sono seduti insieme per terra per celebrare tre minuti di silenzio. Stava cadendo una leggera neve e i loro volti erano cupi.

Resian, 16 anni, studente della Veer High School for the Arts, ha detto di aver passato quei tre minuti a pensare “al cambiamento che faremo”.

Ha detto che da giovane uomo di colore doveva partecipare alla protesta, anche se sua madre, preoccupata per i rischi, ha cercato di convincerlo a non farlo. Ha detto che voleva “lottare per ciò in cui credo”.

“È un peccato che i ragazzi escano e combattano per le nostre vite”, ha detto uno studente della North Community High School a una folla di almeno 600 giovani.

Mentre molti degli oratori che hanno condotto i canti avevano 16 anni, hanno parlato anche alcuni organizzatori adulti, compresi i rappresentanti della NAACP locale.

Dopo l’omicidio di George Floyd, Kimberly Bernard, un’organizzatrice a New York con la marcia delle donne nere, ha detto: “L’America non sarà mai più la stessa”. “Non si può tornare a quello che era prima.”

Michael Henderson, 13 anni, parla durante una protesta a Minneapolis.
Michael Henderson, 13 anni, parla durante una protesta a Minneapolis. Foto: Octavio Jones / Reuters

A St. Paul, studenti manifestanti, alcuni in prima media, si sono detti frustrati dal fatto che i legislatori statali non abbiano ancora approvato la legislazione di riforma della polizia.

C’è un processo in corso e hanno ucciso un altro uomo di colore. Va solo a dimostrarlo [the police] “Non importa di noi”, ha detto Lania Allen, 16 anni. “Non hanno colpa.”

“Come posso stare a scuola e conoscere la seconda guerra mondiale … quando sono qui per protestare per il mio futuro?”, Ha detto Anisa Lewis, una studentessa del St. Paul’s Institute of Performing Artists.

Solo due legislatori statali si sono presentati per parlare agli studenti attraverso la barriera di sicurezza attorno al Campidoglio.

Il senatore Omar Fateh, che rappresenta il distretto in cui è stato ucciso George Floyd, ha detto alla folla studentesca: “George Floyd è stato ucciso un anno fa, a South Minneapolis, e da allora non abbiamo fatto una sola cosa al Campidoglio”.

“Siamo davvero grati di essere qui oggi. Parlando con una tromba appesa al recinto che lo separa dai giovani attivisti”, ha detto Fatah, “Non possiamo avere successo senza il tuo sostegno.

Lewis ha detto che credeva che se i legislatori avessero agito con urgenza, Don Wright potrebbe non essere stato ucciso la settimana prima.

“Avremmo potuto prevenirlo [Wright’s death] Lewis ha detto. “Abbiamo fatto la nostra parte. È la loro occasione. Altrimenti, sono solo un mucchio di parole vuote.”

Alcuni insegnanti si sono uniti ai ragazzi alla protesta del Campidoglio, ma sono rimasti in fondo alla folla.

“Penso che possano alzarsi e guidare e dobbiamo dare loro quello spazio”, ha detto Christina Eftland, un’insegnante di matematica all’UMA. “Hanno molto potere da soli”.

Vedere gli studenti organizzare proteste “ha portato un senso di speranza e anche un senso di disperazione”, ha detto Jean Faufer, insegnante di educazione speciale all’Università UMA. “Qualcosa di tutto ciò ha importanza per George Floyd e la sua famiglia? Non c’è niente che possiamo fare per correggerlo.”

Anche gli attivisti studenteschi del Minnesota hanno organizzato proteste a PanettiereRobinsdale CarltonE il St. Louis ParkE il South Saint PaulE il RosevilleE il MoreheadE il Maple Grove, E il Ala rossaSecondo i post sui social media.

In precedenza era il gruppo degli attivisti adolescenti del Minnesota Ha raccolto più di $ 80.000 Per sostenere le piccole imprese locali che sono state colpite dalle proteste della scorsa estate, ha detto uno degli organizzatori.

READ  Alla disperata ricerca di un sottomarino indonesiano a corto di ossigeno | Notizie militari