TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Brexit per costruire una centrale elettrica rivoluzionaria che raccoglie l’energia delle stelle prima al mondo | scienza | Notizia

Una svolta tecnologica è una forma di energia rinnovabile generata durante il processo di fusione stesso di una stella, solo in un ambiente controllato. Attualmente, il Joint European Torus (JET) è la più grande struttura operativa al mondo situata presso il Culham Fusion Energy Center nell’Oxfordshire. Ora una centrale elettrica modulare con un reattore a fusione nucleare deve essere costruita insieme all’AL_A di Amanda Levitt per la società energetica canadese General Fusion.

Situato nel campus dell’Autorità per l’energia atomica del Regno Unito (UKAEA), verrà utilizzato per dimostrare la fattibilità della tecnologia di fusione nucleare di General Fusion come fonte di energia a emissioni zero.

A_LA ha affermato che sarà la “prima centrale nucleare al mondo” del suo genere una volta completata nel 2025.

Hanno detto a Dezeen: “Ci è piaciuto molto lavorare con General Fusion e il loro team di scienziati sulla progettazione dell’impianto di dimostrazione della fusione, e siamo particolarmente entusiasti che il primo del suo genere sarà costruito nel Regno Unito.

“Questa è una vera dichiarazione di fiducia nella scienza e nella tecnologia e nel suo ruolo nella costruzione del nostro futuro.

“Non vediamo l’ora di continuare il nostro lavoro con General Fusion e UKAEA”.

Nei nuovi visual rilasciati da A_LA, l’impianto Fusion Demonstration è mostrato come un edificio circolare con un reattore avvolto con una vetrina al centro.

Inoltre, ci saranno sale riunioni e spazi didattici per accogliere le visite di studiosi, politici, investitori e pubblico.

La tecnologia di fusione nel suo reattore verrà utilizzata per fondere gli atomi per generare calore, simulando il modo in cui il sole e le stelle generano energia.

READ  La cometa più grande mai vista si sta dirigendo verso il sole, ma gli scienziati dicono che non devi preoccuparti

Questo differisce dalle centrali nucleari convenzionali in cui gli atomi si dividono in due – un processo chiamato fissione.

Per saperne di più: Svolta contro il cancro: “Milioni di vite” potrebbero essere salvati con un nuovo vaccino contro la malattia

General Fusion utilizza specificamente la fusione target magnetizzata (MTF).

Ciò comporta l’iniezione di plasma di idrogeno in una sfera di litio piombo fuso circondata da pistoni.

I pistoni comprimono l’idrogeno fino a quando i suoi atomi si scontrano e si fondono per formare elio.

Se il prototipo si dimostrerà praticabile, potrebbe aiutare a svolgere un ruolo chiave nella decarbonizzazione della rete elettrica del Regno Unito, che fa ancora molto affidamento sulla combustione di combustibili fossili.

Il governo ha investito nella tecnologia della fusione negli ultimi dieci anni nella speranza di svolgere un ruolo nell’azzeramento del Regno Unito entro il 2050.

Il ministro della Scienza Amanda Solway ha dichiarato: “Questo nuovo impianto General Fusion è un importante impulso ai nostri piani per lo sviluppo di un’industria di consolidamento nel Regno Unito e sono lieto che Culham ospiterà un progetto così innovativo e potenzialmente trasformativo.

“L’energia da fusione ha un grande potenziale come fonte di energia illimitata a basse emissioni di carbonio e l’annuncio di oggi è un chiaro voto di fiducia nella regione e nella posizione del Regno Unito come superpotenza scientifica globale”.

Il reattore sperimentale termonucleare internazionale, noto come ITER, è il più grande esperimento di fusione al mondo in costruzione adiacente all’impianto di Cadarache nel sud della Francia.

ITER è finanziato e gestito da sette partiti membri: Unione Europea, Cina, India, Giappone, Russia, Corea del Sud e Stati Uniti.

READ  Lo studio mostra che i casi di Covid negli Stati Uniti potrebbero essere inferiori al 60% Notizie dagli Stati Uniti

Il Regno Unito e la Svizzera partecipano tramite Euratom, mentre il progetto ha accordi di cooperazione con Australia, Kazakistan e Canada.