TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Boris Johnson terrà una conferenza stampa per Downing Street alle 18:00 del 21 giugno

Boris Johnson terrà una conferenza stampa a Downing Street stasera alle 18 per ritardare formalmente le modifiche alle regole di blocco in Inghilterra.

Il primo ministro dovrebbe ritardare l’apertura il 21 giugno di quattro settimane dopo che i casi sono aumentati del 49% in una settimana, con un aumento dei ricoveri ospedalieri del 15%.

Con oltre 7.000 nuovi casi segnalati ogni giorno, il primo ministro ha rifiutato di escludere nuovamente un rinvio oltre il 19 luglio.

Ma il Times, il Telegraph e un ministro conservatore hanno tutti suggerito che i matrimoni potrebbero essere esentati, aumentando l’attuale limite di 30 persone per cerimonie, ricevimenti o entrambi.

“So che i matrimoni e le persone in questa particolare situazione saranno molto nella sua mente in questo momento, è una delle cose che stava cercando”, ha detto il ministro della Sanità Edward Argar.

Il quarto passo della tabella di marcia dell’Inghilterra era eliminare tutte le restrizioni legali sul distanziamento sociale, inclusi pub e ristoranti, e eliminare il numero massimo di sei persone nelle riunioni al chiuso, dal 21 giugno.

Wazir ha lasciato intendere che i matrimoni continueranno con più di 30 persone

Le discoteche avrebbero potuto riaprire, gli eventi sportivi e musicali avrebbero potuto continuare senza distanza.

Ma si ritiene che un ritardo di quattro settimane per il quarto passaggio sia stato approvato ieri sera da un “quartetto” di ministri del Partito Conservatore.

Ho capito, consigliere Rishi Sunak Uno dei Quattro respinge le richieste di proroga del piano ferie che inizia a scadere il 1° luglio e termina interamente il 30 settembre.

READ  L'ex consigliere Trump deriso per aver affermato di pagare Biden "birra vegana" | Politica americana

divorziato Capo Cura Starmer È ampiamente previsto che supporti un ritardo, ma deciderà dopo aver incontrato gli esperti Chris Whitty e Patrick Vallance per discutere gli ultimi dati questa mattina.

La conferenza stampa alle 18 è in ritardo rispetto al solito perché il Presidente del Consiglio è presente al vertice Nato a Bruxelles. Può essere posticipato se è in ritardo dalla riunione.

Oggi il governo dovrebbe anche pubblicare le tanto attese revisioni delle regole sul distanziamento sociale e dei passaporti Covid, che secondo i parlamentari dovrebbero essere gradualmente eliminate questo fine settimana.

I funzionari pubblicheranno anche nuovi dati sull’ascesa della variante delta, che è stata vista per la prima volta in India e che Argar ha affermato oggi è circa il 40% più trasmissibile rispetto al ceppo Kent. Si diceva che fosse il 60% più portatile.

Il numero di casi di delta variabile nel Regno Unito è salito a 42.323 in una settimana, quasi 30.000 casi nella settimana precedente.

“Siamo nelle prime fasi di una terza ondata di questo virus”, ha affermato l’ex capo scienziato del governo Sir Mark Walport.

Critici arrabbiati hanno accusato il governo di non aver inserito l’India nella lista rossa per settimane dopo gli avvertimenti su un’impennata dei casi nel paese.

Ai ministri è stato detto che il ceppo mutante B.1.617.1 molto simile era nel Regno Unito il 1 aprile, ma non l’hanno detto al pubblico per due settimane.

E solo un’altra settimana dopo, il 23 aprile, l’India è stata inserita nella lista rossa.

READ  COVID: Come appare davvero la vita quotidiana in India mentre la seconda ondata mortale investe il paese

Il ministro della Sanità Edward Argar ha affermato oggi che “non c’era modo di sapere” se la chiusura anticipata dei confini potesse salvare la fine del blocco.

“È ipotetico”, ha detto a Sky News, “è possibile, ma non c’è modo di saperlo”.

“Penso che abbiamo intrapreso un’azione rapida e decisa: abbiamo alcuni dei sistemi di frontiera più difficili al mondo quando si tratta di elaborazione Corona virus.

“E penso che abbiamo agito in modo rapido e deciso quando questo è stato inserito nell’elenco delle variabili di interesse”.

Ma mentre è vero che la variante B.1.617.2 è stata considerata “preoccupante” solo il 7 maggio, un ceppo simile B.1.617.1 è stato ritenuto “sotto indagine” il 1 aprile.

Una serie di consiglieri del governo ha previsto un ritardo fino a quattro settimane per la quarta fase fino al 19 luglio.

Il dottor Raghib Ali dell’Unità di epidemiologia dell’Università di Cambridge ha affermato che il rinvio al 21 giugno è “inevitabile”.

Il Ministro degli Affari Esteri Domenico Raab ha sottolineato che i ministri stanno “correndo” per convincere più persone a fare il doppio smacco prima di aprirsi.

Il signor Raab ha decisamente suggerito ai britannici di “tagliare” il legame tra casi e ricoveri – “non solo di indebolirlo”.

Questo sembra essere un importante cambiamento rispetto ai “quattro test” del governo, che solo affermavano che i casi non dovrebbero “rischiare un aumento del numero di ricoveri che metterebbero in una pressione insostenibile il servizio sanitario nazionale”.

Ma Downing Street ha ritrattato, dicendo ai giornalisti: “Abbiamo i quattro test e quelli non sono cambiati”.

Il ritardo ha fatto arrabbiare i parlamentari Tory, uno dei quali ha promesso di sfidare le regole anche quando sono in Parlamento.

READ  La rabbia aumenta mentre il bilancio delle vittime del crollo del tunnel della metropolitana messicana sale a 24 | Messico

Un altro governatore, Damien Green, ha detto alla Westminster Hoar Station che dovrebbe esserci un obbligo di pausa dopo due o tre settimane.

Ha detto: “Capisco che a causa della variante delta, i casi sono aumentati, i ricoveri ospedalieri sono aumentati un po’ ma non molto, che è al di sotto del livello di alcune previsioni di Sage alcuni mesi fa.

“Quindi penso che se c’è un ritardo, spero che siano solo poche settimane.

“E penso che se è per un mese, allora dovrebbe esserci una clausola rescissoria dopo due o forse tre settimane, per dire che se possiamo dire per allora che l’aumento dei casi non porta a una sorta di aumento di malattie gravi che manda le persone in ospedale, quindi possiamo aprirlo presto”.