TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Azienda di logistica criticata per aver pagato bonus mentre chiedeva supporto per le vacanze nel Regno Unito | Regime del permesso di lavoro nel Regno Unito

La società di consegna e deposito di proprietà degli Stati Uniti che conta Marks & Spencer e Asos tra i suoi clienti è stata sotto accusa per aver dato milioni di sterline in bonus ai suoi capi mentre chiedeva di sostenere le ferie finanziate dai contribuenti del Regno Unito.

Secondo il suo rapporto annuale, XPO Logistics ha pagato bonus in contanti di 6,4 milioni di dollari (4,6 milioni di sterline) per il 2020, inclusi 3,3 milioni di dollari per Brad Jacobs, CEO e Presidente della società con sede nel Connecticut.

I tre alti dirigenti della società hanno anche ricevuto stock option per un valore di oltre 27 milioni di dollari e il nuovo programma di incentivi potrebbe dividerli in ulteriori 144 milioni di dollari in sei anni.

I dati di HM Revenue and Customs mostrano che sei delle filiali britanniche della società hanno richiesto un supporto per il noleggio tra i 12 ei 25 milioni di sterline tra dicembre 2020 e febbraio, gli unici mesi per i quali sono disponibili i dati.

XPO non possedeva due società fino a gennaio 2021, ma le affermazioni sono continuate oltre quel punto.

La relazione annuale della società afferma che il comitato per la remunerazione si è riunito 11 volte nel corso del 2020 per discutere la remunerazione dei dirigenti e ha la capacità di “incorporare un elemento di discrezione” nelle sue decisioni.

Pirc, un’organizzazione che consiglia gli azionisti su come votare alle riunioni annuali aziendali, ha detto che gli investitori dovrebbero opporsi alla politica salariale dell’azienda e rieleggere il comitato salari in una votazione negli Stati Uniti questo martedì.

READ  Voli Virgin Galactic sospesi in attesa di indagini su "sfortunato incidente" durante la missione spaziale di Richard Branson | Notizie dal Regno Unito

Burke ha sottolineato le generose disposizioni salariali che l’azienda ha preso alla luce della sua decisione di accettare il sostegno statale.

“Ci si aspetta che le aziende che dipendono dal sostegno dei contribuenti durante la pandemia effettuino tagli adeguati ai compensi dei dirigenti”, ha detto Burke.

I voti degli azionisti sulla retribuzione non sono vincolanti negli Stati Uniti, ma possono essere imbarazzanti per le aziende che affrontano una grande rivolta.

XPO Logistics non ha menzionato nella sua relazione annuale il contenimento della retribuzione dei dirigenti nel 2021 per riflettere il suo utilizzo per supportare il paese durante la pandemia.

Tuttavia, la società ha affermato di aver discusso gli stipendi degli amministratori delegati per il 2020 con gli azionisti per tutto il 2020 e all’inizio del 2021, rivendicando il congedo.

“Quando le aziende raccolgono grosse quantità di denaro pubblico, dovrebbero essere poste domande sul motivo per cui vengono pagati i grandi bonus”, ha detto il rappresentante del lavoro Olivia Blake, membro del Comitato per i conti pubblici, che monitora la spesa pubblica.

“È chiaro che il piano di ferie ha lo scopo di proteggere i posti di lavoro, e sembra strano che le aziende pagheranno milioni di bonus”.

XPO impiega più di 25.000 persone nel Regno Unito e ha contratti per la consegna e lo stoccaggio di merci con aziende come Marks & Spencer, Asos, Primark e Waitrose.

Matt Draper, un impiegato nazionale del sindacato Autismo, Ha detto che i bonus erano uno “stuzzicadenti” per i lavoratori XPO. “Ciò che lo rende ancora più disgustoso è che il denaro dei contribuenti britannici sembra essere andato direttamente nelle tasche dell’amministratore delegato statunitense della società”.

READ  Il cibo di Yogi's Hoagies ha il sapore di "fatto con amore e cura"

Il Regno Unito era il più grande mercato della società al di fuori degli Stati Uniti alla fine del 2020, rappresentando oltre $ 2 miliardi dei suoi $ 16 miliardi di entrate annuali.

Da allora ha acquisito due società dal suo rivale, Kuehne e Nagel, in un acquisto concordato a marzo 2020 ma non completato fino a gennaio 2021.

Un portavoce di XPO ha rifiutato di commentare.

Un portavoce del Tesoro ha detto: “Negli ultimi dodici mesi, il congedo ha contribuito a far crescere i salari di milioni di lavoratori in tutto il Regno Unito – e sarebbe un errore privare qualcuno del supporto necessario durante questo periodo difficile.

“Abbiamo chiarito che il programma dovrebbe essere utilizzato nello spirito per il quale era stato concepito”.