TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Avviso di epidemia di influenza aviaria: il primo essere umano infettato da un nuovo ceppo virale in Cina | Il mondo | notizia

È stato confermato che un uomo di 41 anni nella provincia cinese di Jiangsu è il primo essere umano ad essere stato infettato dal ceppo di influenza aviaria H10N3. Le autorità cinesi hanno affermato che questa è la prima segnalazione di un’infezione umana con il virus H10N3. La Commissione sanitaria nazionale cinese ha dichiarato martedì che l’uomo era stato ricoverato in ospedale dopo aver mostrato segni di febbre e altre complicazioni di salute.

All’uomo, residente nella città di Zhenjiang, è stato diagnosticato il virus dell’influenza aviaria H10N3 il 28 maggio.

Le autorità cinesi non hanno ancora fornito dettagli su come e dove l’uomo è stato infettato dalla malattia.

Finora i funzionari sanitari cinesi hanno affermato che l’H10N3 è un ceppo relativamente meno pericoloso del virus dell’influenza aviaria.

Tuttavia, l’uomo è ricoverato in ospedale dalla fine di aprile e i suoi stretti contatti sono stati messi sotto osservazione.

Gli scienziati suggeriscono che la versione H10N3 dell’agente patogeno dell’influenza aviaria sia un ceppo diverso dalla versione mortale H7N9 che ha ucciso circa 300 persone nel periodo 2016-2017.

Le infezioni umane con la versione mortale del virus dell’influenza aviaria H7N9 sono state segnalate in Cina nel marzo 2013.

Da allora in Cina sono state segnalate epidemie locali di sporadiche infezioni umane da virus asiatici H7N9.

I sintomi dell’influenza aviaria includono febbre alta e tosse.

Per saperne di più: gli scienziati hanno rivelato che “le epidemie non sono casuali” nel “primo” studio britannico al mondo

Il Center for Disease Control (CDC) degli Stati Uniti afferma che l’attuale rischio per la salute pubblica rappresentato dal virus asiatico H7N9 è basso.

READ  L'imminente lancio degli astronauti di SpaceX su Dragon è stato anticipato fino a venerdì a causa del maltempo

Tuttavia, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno affermato che la possibilità di una pandemia del virus H7N9 è “allarmante”.

Il Centers for Disease Control and Prevention afferma: “Il virus H7N9 è classificato dallo strumento di valutazione del rischio dell’influenza come avente il maggior potenziale di causare una pandemia, oltre ad avere il maggior rischio di compromettere gravemente la salute pubblica se si vuole raggiungere la sostenibilità umana trasmissione. A un essere umano. “

Non sono stati condotti studi epidemiologici sull’ultimo tipo di virus H10N3 che ha infettato l’uomo cinese nella provincia di Jiangsu.