TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Apple è stata accusata di violare la legge sulla concorrenza britannica addebitando alle applicazioni Apple una tariffa eccessiva

Apple deve affrontare una causa da 1 miliardo di sterline dopo essere stata accusata di aver violato la legge sulla concorrenza del Regno Unito facendo pagare in eccesso a milioni di persone le app sul suo app store.

La società tecnologica è stata accusata di aver deliberatamente interrotto la concorrenza nel negozio e costretto le persone a utilizzare il suo sistema di elaborazione dei pagamenti, con conseguenti profitti “eccessivi” nel processo.

La causa, intentata per conto di milioni di utenti Apple nel Regno Unito, è stata intentata presso la Competition Appeal Court e chiede ad Apple di rimborsare i clienti del Regno Unito che affermano di aver pagato in eccesso a causa delle pratiche dell’azienda, con danni fino a £ 1,5 miliardi.

Dice che fino a 19,6 milioni di utenti del Regno Unito potrebbero avere diritto a un risarcimento.

L’accusa sostiene che la politica di Apple di costringere gli sviluppatori a utilizzare i suoi sistemi di pagamento per gli acquisti in-app e addebitare fino al 30% di commissioni su tali transazioni è ingiusta.

Apple è oggetto di una causa negli Stati Uniti intentata dal produttore di giochi di Fortnite Epic Games, che ha accusato il produttore di iPhone di utilizzare l’App Store e commissioni che vanno dal 15% al ​​30% sugli acquisti in-app come un modo per soffocarlo. La competizione.

L’azione legale è stata intentata nel Regno Unito dalla dott.ssa Rachel Kent, esperta di economia digitale e docente al Kings College di Londra, sostenendo che poiché l’App Store è l’unico modo per ottenere app su un iPhone o iPad, si sta anche comportando come un monopolio.

READ  I rapporti stanno montando sull'accensione dei Pixel 3 con un messaggio "EDL"

“L’App Store è stato un ottimo gateway per una gamma di servizi divertenti e innovativi che milioni di noi trovano utili, me compreso”, ha detto. Ma 13 anni dopo il suo lancio, è diventato l’unico gateway per milioni di consumatori.

“ Apple protegge gelosamente l’accesso al mondo delle app e addebita tariffe di ingresso e utilizzo completamente ingiustificate.

“Questo è un comportamento monopolistico e inaccettabile”. “

La causa afferma che qualsiasi utente britannico di iPhone o iPad che abbia acquistato app a pagamento, abbonamenti a pagamento o effettuato qualsiasi altro acquisto in-app all’interno della versione britannica dell’App Store dal 1 ° ottobre 2015, può avere diritto a un risarcimento per ” -competizione “che fornisce. L’azienda pratica”.

Negli ultimi mesi sono state sollevate crescenti preoccupazioni sulle politiche dell’App Store. Ad aprile, la Commissione europea ha accusato Apple di aver abusato della sua posizione dominante nel mercato dello streaming musicale con le regole dell’App Store sui pagamenti in-app, a seguito di una denuncia di Spotify.

Apple deve ancora commentare la nuova azione legale nel Regno Unito, ma in precedenza ha difeso l’App Store come un “motore di crescita economica”, fornendo posti di lavoro e altre opportunità per gli sviluppatori.