TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Amazon paga 1.000 sterline di bonus per acquisire nuovi lavoratori

SI rivenditori in Costa d’Avorio hanno scritto al ministro delle finanze, esortando il governo a respingere le proposte di chiusura dei supermercati il ​​giorno di Capodanno.

Il governo sta consultando proprietari e dipendenti del commercio al dettaglio dopo che il sindacato dell’Usdaw ha presentato una petizione al parlamento scozzese chiedendo il cambiamento. Oggi è l’ultimo giorno del periodo di consulenza.

Attualmente, la legge sul commercio di Natale e Capodanno del 2007 vieta l’apertura solo il giorno di Natale dei negozi di grandi dimensioni, con una superficie commerciale di oltre 280 metri quadrati.

Ma Osdu sostiene che i lavoratori dei negozi “meritano una pausa decente per il capodanno” dopo aver nutrito la nazione e fornito i servizi di base.

Martedì, 13 gruppi di vendita al dettaglio, tra cui Scottish Retail Consortium, CBI Scotland e Scottish Tourism Alliance, hanno scritto al ministro delle finanze pubbliche Tom Arthur, chiedendogli di respingere la richiesta di modifica.

Hanno detto: “Con l’allentamento delle restrizioni, dovrebbe spettare ai negozi determinare e valutare se c’è una domanda da parte dei clienti sufficiente e la disponibilità del personale per lavorare il giorno di Capodanno.

“Ridurre questo attraverso la legislazione ridurrebbe la scelta dei consumatori e si aggiungerebbe alle pressioni economiche che devono affrontare i rivenditori, la loro catena di approvvigionamento e le economie della nostra città”.

“Il divieto legislativo metterà le pietre nello zaino per il settore della vendita al dettaglio proprio mentre cerca di riprendersi ed emergere dal peggior periodo di scambi degli ultimi decenni”, ha affermato David Lonsdale, direttore della Scottish Retail Federation.