TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alonso – Sconfiggere la Ferrari in Italia “non è mai stata una buona cosa”

Ian Parks ed Evan Gale

Venerdì 16 aprile 2021 08:10

Sebbene il famoso Diffosy non sia in Tribuna quest’anno, Fernando Alonso ha scherzosamente suggerito che battere la Ferrari in Italia prima di Imola di questo fine settimana non è “mai buono”.

Alonso, che ora guida per l’Alpine, ha battuto Michael Schumacher della Ferrari nel 2005 alla guida di una Renault Una delle gare più memorabili della F1.

Lo spagnolo ha continuato a guidare per la Ferrari tra il 2010 e il 2014, ma non ha mai gareggiato per la squadra a Imola, essendo tornato per la prima volta da quando è uscito nel 2007 dopo aver saltato l’arrivo in pista la scorsa stagione.

Ha scherzato: “Non è mai bello finire davanti a una Ferrari in Italia! Quando si batte la Ferrari in Italia è l’esatto contrario, è una delle cose migliori che ti possano capitare.

“Ricordo il 2005 [at Imola]. Ricordo anche l’anno 2006, che era il contrario. Penso a quanto sia stato emozionante tutto in Italia in termini di risultati e curiosità, che hanno reso speciale questa gara. “

L’Emilia Romagna è tornata alla F1 Imola per il Gran Premio dello scorso anno dopo che il calendario è stato distrutto da un’infezione da virus corona e il gioco ha dovuto cercare piste basate in Europa per colmare le lacune.

Alonso ha ammesso che gli sarebbe mancato l’atmosfera creata dai celebri tifosi di casa che quest’anno erano assenti a causa delle continue restrizioni sull’epidemia, ma ha aggiunto: “È speciale. Non solo per me, ma per il gioco in generale.

READ  Nicola Sturgeon definisce "razzista" l'ex primo vicepresidente britannico Jaitley Frances in un confronto teso

“Penso che Emola sia uno dei posti con tanta tradizione e tanta storia alle spalle. Penso che abbiamo perso tutti Defosi qui.

“È stato fantastico venire qui e vedere tribune e rosse ovunque. Cerchiamo comunque di goderci la gara, le persone a casa cercano di godersi lo spettacolo”.