TRVPPINAPLES

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Addio, Pierce. La ISS è stata dismessa e pronta per un devastante rientro

Dopo quasi 20 anni in orbita come porto di attracco e camera d’equilibrio per la parte russa della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), il modulo Pirs – chiamato anche Stykovochny Otsek 1, o Docking Compartment 1 (DC-1) – diventerà il primo componente abitabile Dalla stazione da dismettere e rimuovere definitivamente dal complesso orbitale.

Secondo il piano, Pirs sarà separato dalla porta peer del modulo di servizio Zvezda alle 06:56 EDT / 10:56 UTC di lunedì 26 luglio prima della distruzione infuocata nell’atmosfera terrestre alle 10:51 EDT / 14:51 UTC più tardi quel giorno .

Il tempo di Pierce sulla Stazione Spaziale Internazionale sta volgendo al termine Dopo il successo del lancio del modulo di laboratorio multiuso Nauka che, dopo alcuni problemi iniziali post-lancio, sta per attraccare giovedì 29 luglio.

Pirs: un ormeggio temporaneo più permanente del previsto

Pirs, che significa “il molo”, ha le sue origini nella stazione spaziale Mir-2, a sua volta un progetto sovietico la cui progettazione è iniziata nel 1976. La lunga e turbolenta storia del Mir-2 lo avrebbe trovato all’inizio degli anni ’90, quando erano in corso importanti modifiche al design per lanciare le sue varie unità tramite lo space shuttle Buran.

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel dicembre 1991, Mir 2 è apparso l’anno successivo Come una stazione di quattro unità – inclusa l’unità di attracco, che sarebbe diventata la Pirs. Nel 1993, Mir-2 si è fusa ufficialmente con il tanto atteso modello NASA / Europea / Giapponese / Canadese Space Freedom Project per diventare gli elementi costitutivi della Stazione Spaziale Internazionale.

Pirs, visto in assemblaggio finale e propulsione pre-lancio nel 2001 (Credit: Roscomos/NASA)

Al momento della creazione della Stazione Spaziale Internazionale, PIERCE doveva essere un’aggiunta temporanea per risolvere il problema immediato della mancanza di siti di attracco da parte russa. I principali porti nadir e zenith dell’unità di servizio Zvezda sono stati progettati per le unità principali più grandi originariamente pianificate dalla Russia.

Non erano destinati all’attracco delle navi Soyuz e Progress, il che limita e complica notevolmente il rifornimento e la programmazione degli incarichi dell’equipaggio. Pierce aiuterà ad alleviare questo problema aggiungendone un terzo Sojuz/ Progressi nel porto di attracco collegandosi al porto di Nazir Zvezda.

READ  La NASA sta cercando individui che vivano nell'habitat stampato in 3D di Marte per un anno

Dopo il successo del lancio della console Zarya e del modulo di servizio Zvezda, i Pirs sono stati lanciati il ​​14 settembre 2001 alle 23:34:55 UTC sul booster Soyuz-U dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan.

Dopo essere stato posizionato in un’orbita di parcheggio iniziale, Forza di avanzamento modificata e sezione di spinta Attaccato alla base Pierce ha dispiegato i suoi pannelli solari e ha iniziato a manovrare l’unità fino all’altitudine orbitale della Stazione Spaziale Internazionale dopo un profilo di rendezvous di due giorni.

Pierce ha eseguito con successo un attracco automatizzato a Zvezda nadir alle 01:05 UTC del 17 settembre 2001. L’unità di potenza e propulsione Progress si è separata dal Pirs il 26 settembre, evacuando il porto di attracco passivo Soyuz/Progress.

Al momento del suo arrivo, il piano originale prevedeva che il Pirs fosse rimosso e sostituito nel 2006 dalla Global Docking Unit, un componente molto più grande e multifunzionale della Stazione Spaziale Internazionale.

A causa della cronica mancanza di fondi, la Global Docking Unit è stata cancellata, così come una delle due unità di ricerca a cui era collegata. Nel 2004, è stata presa la decisione di cambiare la versione di backup di Zarya, l’FGB-2, con l’ora lanciato Nauka Multipurpose Laboratory Module con l’aggiunta del nodo di ormeggio Prichal.

Il piano per rimuovere i Pirs per fare spazio alla nuova unità è stato trasferito al Nauka Design.

Dopo che Pierce ha raggiunto la stazione, l’equipaggio di tre uomini della Spedizione 3 ha effettuato tre passeggiate spaziali per completare i collegamenti elettrici e dati tra Pierce e Zvezda. Due ulteriori gru Strela sono state consegnate all’unità tramite Space Shuttle Discovery e Atlantis rispettivamente nelle missioni STS-96 e STS-101.

READ  UR: un rivelatore di onde gravitazionali più piccolo e sensibile

Il Pierce stesso è lungo 4,91 m, ha un diametro di 2,55 m, ha un volume interno abitabile di 13 m3 e una massa di 3.580 kg, ed è stato progettato per consentire alla navicella Progress ormeggiata di trasferire carburante ai sistemi di propulsione a Zarya e/o Zvezda .

La prima navicella spaziale ad attraccare con Pirs è stata la Soyuz TM-33 con equipaggio, che si è spostata dal porto di Zarya nadir a Pirs nadir il 20 aprile 2002. L’attracco fisico ha avuto luogo quel giorno alle 09:37 UTC.

La prima passeggiata spaziale di Pirs ha avuto luogo l’8 ottobre 2001 (come parte dell’allestimento dell’unità). Infine, Pierce ha sostenuto 52 passeggiate spaziali dalla parte russa della Stazione Spaziale Internazionale, l’ultima delle quali il 29 maggio 2019.

Sito web dell’Unità di Pierce. (Credito: WikiCommons, utenti Penyulap e Craigboy)

Da cinque anni di servizio originale, Pierce ha debitamente servito il programma ISS per meno di 20 anni in orbita.

Rimozione di parte della Stazione Spaziale Internazionale

Una serie di due passeggiate spaziali nel novembre 2020 e nel giugno 2021 per iniziare il processo di separazione del Pirs dalla Stazione Spaziale Internazionale ha visto gli astronauti reindirizzare cavi e linee dati, spostare le gru Strela e memorizzare nella cache gli elementi dell’unità che dovevano rimanere su piattaforme esterne .

sabato 24 luglio L’equipaggio russo Oleg Novitsky e Peter Dubrov Chiudere e sigillare le porte Pirs e le uscite Zvezda nadir ed eseguire controlli post perdita per garantire una buona tenuta prima della separazione fisica dell’unità.

La mattina di lunedì 26 luglio alle 06:53 EDT / 10:53 UTC, verranno inviati gli ordini per rimuovere i bulloni che Pierce ha accoppiato con Zvezda 20 anni fa. Questo processo automatizzato di tre minuti raggiungerà il picco alle 06:56 EDT / 10:56 UTC con la separazione fisica dell’unità Pirs da Zvezda.

Questo momento sarà la prima volta che un modulo della Stazione Spaziale Internazionale viene rimosso definitivamente dal complesso.

READ  Il Regno Unito abbandona i regimi obbligatori del "passaporto Covid" in bar e ristoranti | Politica sanitaria

Al momento della separazione, le molle spingono il veicolo Pirs/Progress MS-16 lontano dalla stazione. Progress MS-16 è attraccato a Pirs il 17 febbraio 2021 alle 06:27 UTC come parte di una missione di rifornimento con un tocco in più: Progress MS-16 non si romperà mai con Pirs se tutto va bene con il lancio di Nauka.

(Traduzione del tweet:Dati balistici nominali per il disaccoppiamento # ProgressMS16 e solitudine # perforare Dalla parte russa della Stazione Spaziale Internazionale: roscosmos.ru/31961/. separazione fisica – 13:56 ora di Mosca; avvio del motore fuori orbita – 17:01; Gli elementi antincendio cadono nell’Oceano Pacifico – 17:51 🙂

mentre quello, Il Progress MS-16 ha il compito di allontanare Pirs dalla Stazione Spaziale Internazionale ed eseguire un’operazione di deorbitazione per distruggere entrambi i velivoli nell’atmosfera..

Dopo aver spinto le molle Pirs/Progress MS-16 lontano dalla ISS, l’anticipo attenderà 10 secondi prima di attivare il controllo di posizione e aspetterà fino a tre minuti dopo la separazione fisica per eseguire la bruciatura di separazione.

Questa manovra di otto secondi causerà un cambiamento di velocità di 0,42 m/s e inizierà ad allontanare il duo più rapidamente dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Tre ore dopo l’attracco, alle 10:01:22 EDT/14:01:22 UTC, la deorbita inizierà a bruciare, rallentando il Pirs/Progress MS-16 di 120 m/s e cambiando la forma dell’orbita in modo che ritorni all’atmosfera sopra l’Oceano Pacifico. Questa masterizzazione terminerà alle 10:18:59 EDT / 14:18:59 UTC.

Il rientro atmosferico avverrà alle 10:42:30 EST / 14:42:30 UTC, con i pezzi rimanenti proiettati da Pirs e Progress che cadranno illesi nell’Oceano Pacifico alle 10:51 EST degli Stati Uniti / 14:51 UTC.

(Immagine principale. Pierce arriva alla Stazione Spaziale Internazionale il 17 settembre 2001. Credito: NASA)