TRVPPINAPLES

Lele Blade: la rivincita del ninja

Lello, Casoria, i ‘uagliun’, i sacrifici, i cambiamenti.. c’è tutto questo nel nuovo lavoro di Lele Blade.

Lele nasce musicalmente con i Kimikon Twinz, duo di Casoria che negl’anni addietro è stato parte della storia della cultura Hip-Hop dell’area a Nord di Napoli. Accade qualcosa però. La conoscenza con Vale Lambo, le Scimmie e l’unione con Yung Snapp segnano la svolta: la 365 MUV resta tutt’oggi il miglior esempio di MOB e di Crew esistente a Napoli. NINJA GAIDEN è frutto di un lavoro maniacale che va dai testi alle produzioni, capace di stupire i più scettici. Quest’album è la ricompensa che il rapper from ‘Cazooria’ si è meritato dopo anni di ‘realness’ , un valore che ha patito tanto nel tempo ma che l’ha sempre contraddistinto rispetto a molti dei suoi colleghi.

Nun me ne fott cchiu’ nient e nisciun’ fratè voglio vencere” (Vincere)

Il messaggio è forte e chiaro, Lele è cresciuto, è maturato, ha piena coscienza delle proprie capacità , prima di ‘vincere’ ha un tributo da versare alla sua terra, al suo quartiere, ha qualcosa da dire alla sua gente.

Forse è questo ciò che colpisce di più, il sentire le proprie radici così vicine e il riconoscerne l’importanza per il processo di maturazione avvenuto, senza mai rinnegare il proprio passato. Arriva poi il tempo di andare, di sfrecciare sul proprio Kawasaki verde verso il successo , facendosi beffe delle ‘facce verdi’ che credevano non ce la potesse fare; ma è come se Lele su quel Kawasaki si fosse caricato tutto il suo collettivo, ogni persona che c’ha creduto, ogni fratello che l’ha sostenuto. Il Ninja non dimentica, il Ninja si marchia a pelle per non lasciarsi sfuggire il ricordo di chi c’è stato ma soprattutto di chi gl’ha voltato le spalle. Quella Kawasaki verde euro dopo euro, barra dopo barra è diventata una ‘Bentley’, in questa traccia vediamo la straordinaria partecipazione del producer Yung Snapp il quale, oltre ad aver curato la produzione di gran parte dell’album in maniera magistrale, dà una buona prova delle proprie capacità liriche. ‘Bianchino’, come viene affettuosamente chiamato dai componenti della 365 MUV, si diverte sul beat e dà un ottimo appoggio all’amico Lele.

Vann ricenn che simm cagnat ma simm e uagliun e semp.” (Bentley)

E’ la rivincita. La rivincita di Lele,di Tony, di Marcello, di Giacomo, ci sono tutti, nessuno escluso. E chi se non CoCo con la sua voce fresca e melodica poteva accompagnare Lele Blade in una traccia dedicata agl’amici di sempre? E’ la realizzazione di un sogno, di quando tutto questo era solo un passatempo, da quando i CoSang erano gl’idoli e si voleva imitarli, da quando si passavano notti insonni per migliorare, da quando non ci credeva nessuno. Friends  è forse la canzone che inquadra meglio il concetto di unità e di fratellanza proposto da Lele ed è il tributo ai sacrifici fatti.

“Tu si o primm che me segue ind a chell che faccio, forse l’unico ra primm e vere nu contratt.” (Friends)

Ma quanto paga questa vita? Questi sacrifici, i risultati, gli obiettivi raggiunti quanto sono capaci di appagare l’animo di Lele. I soldi, le ragazze, la moda, macchine veloci, era questo quello di cui l’anima di un ragazzo della periferia Nord ha bisogno per sentirsi vivo? Assolutamente no. Le facce nuove che spuntano col successo, gli amori bugiardi frutto della fama, i sorrisi falsi di persone mai viste prima entrano in contrasto con le facce serene dei fratelli, con il sorriso sincero della propria madre , con una realtà che aveva certamente temprato l’animo di Lele ma che l’ha anche protetto a sua volta. Forse tutto questo non basta?

Ho comprato un nuovo sogno che diventa realtà, lascia il tempo che trova, non porta altrove.” (Altrove)

Viaggiare senza muoversi, è probabilmente il più grande pregio della musica. L’erba che brucia, problemi che nuotano nell’alcool, svarioni infiniti. Guardare al posto che t’ha cresciuto con nostalgia ti porta a guardare con cinismo al resto del mondo. Tu t’innalzi in cielo, inizi a volare, guardi le cose dall’alto ma non ne resti mai distaccato. Rifletti sul futuro e chissà dove ti porterà, consapevole che tutto quello che conquisterai non pagherà mai la ‘raggia che c’è voluta per arrivare fin lì. E’ una sfida con sé stessi.

Con due personalità, nato sotto i gemini, scrivo la mia Genesi  (Come sto viaggiando)

Manca qualcosa,o meglio,manca qualcuno. C’è un dualismo che viene a mancare, un amore sofferto, lacerante. Spesso nelle relazioni finiamo col farci carico di problemi che, anche se non sono nostri, diventano parte delle nostre preoccupazioni, perché vediamo la persona amata in uno stato di perenne sofferenza. Fa più male sapere che questa sofferenza è dettata dalla relazione stessa. ‘Non potranno mai star assieme quei due’, quasi diventa una sfida con le opinioni degl’altri, un cercare di viversi la propria felicità creandosi una dimensione propria dove le parole restano fuori e i sentimenti dominano. Ma c’è un ritorno alla realtà prima o poi: tu te ne vai, me ne vado anch’io anche se lo sai che non vorrei, volevo aspettarti fuori, sotto il portone di casa, al freddo,ma mi ci hanno portato via a forza e forse è stato meglio così. Ma se mi scopo un’altra io penso a te e se penso a te perché sto con un’altra?                      Neanche l’artista è riuscito a darsi una spiegazione, ma è consapevole che questi pensieri sono frutto di connessioni mentali inspiegabili per scienza ma fin troppo vere per il cuore.

A nostra era na scummess, anna vinciut lor. E mo? E mo guard aro stamm tutt’e duje” (Nuje)

Lele Blade resta al 100% real, non ha avuto bisogno di cambiare e di crearsi nessun personaggio per dare prova delle proprie capacità, è questo probabilmente ciò che ha stupito di più. Questi ragazzi restano sempre gli stessi del rione e quel rione ormai è la loro casa non più animata dalla sola violenza, dalla droga  o dalla criminalità dipinta dai giornali e dai media:Napoli Nord è una mamma severa ma protettiva che ha saputo allattare e dare vanto di sè attraverso i propri figli e noi per questo le saremo sempre grati.

 

Piermichele Vergara

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.