TRVPPINAPLES

“East Atlanta Love Letter”: l’amore rinasce nel nuovo disco di 6LACK

Il 14 settembre, a 2 anni di distanza dal sorprendente esordio di “FREE 6LACK”, è uscito “East Atlanta Love Letter”, il sophomore album di 6LACK.

Il 14 settembre, a 2 anni di distanza dal sorprendente esordio di “FREE 6LACK”, è uscito “East Atlanta Love Letter”, il sophomore album di 6LACK. Questo progetto, però, è molto più di un semplice album. Estremamente diverso dai dischi Rap, Trap e R&B usciti di recente, “East Atlanta Love Letter” va oltre le etichette e le definizioni di genere, perché ha un fine molto più elevato. “I wrote this album for those with difficulty expressing themselves or their love”, scrive l’artista stesso nel booklet del disco e ciò è evidente fin dal primo ascolto.

Le 14 tracce che compongono l’album, infatti, si differenziano molto fra loro, sia per lo stile che per il sound, ma presentano tutte un concetto di base che le unisce: l’amore.“East Atlanta Love Letter”  nasce dal concetto stesso di amore, nelle sue forme più pure e suggestive. “Never give up on love because it’s the most powerful feeling you can share with someone”, spiega 6LACK, conscio dell’importanza del suo messaggio.

Non bisogna, però, pensare a “East Atlanta Love Letter” come ad una sdolcinata e monotona cantilena, poiché siamo dinanzi ad un qualcosa di totalmente differente. Lo si può percepire già dall’intro dell’album, “Unfair”, nel quale 6LACK descrive il suo mix di frustrazione ed eccitazione, mentre è stretto in una morsa fra “what I love and who I love”. L’amore di cui ci parla 6LACK è un sentimento tormentato dagli errori del passato e, fin troppo spesso, vittima di ansie e dubbi, come in “Let Her Go” e “Sorry”.

Differente è, invece, il tenore di East Atlanta Love Letter” , la title-track, in collaborazione con uno dei rapper più noti di ATL: Future. Le voci dei due artisti risuonano gentili, su un beat slow e moody, in netta contrapposizione col testo della canzone. Il brano, infatti, è una lettera d’amore atipica, che rimanda ai temi e alle atmosfere della trap di Atlanta, con la droga e le armi che divengono una perfetta quanto insolita metafora dell’amore. Future non è il solo ospite di Atlanta presente sul disco; “Balenciga Challenge”, infatti, vede la collaborazione di Offset, in un brano dalle sonorità e dallo stile più vicino alla trap, nel quale 6LACK mostra il suo lato “da rapper”.

L’amore torna protagonista in “Seasons” e “Pretty Little Fears”, entrambe con degli ospiti d’eccezione. “Seasons”, in collaborazione con Khalid, nasce dalla similitudine fra l’evolversi dell’amore ed il passare delle stagioni. Ciò che più colpisce del brano, però, è l’unione delle voci dei due artisti; 6LACK e Khalid hanno timbri vocali totalmente differenti, i quali, però, coesistono e si mescolano alla perfezione. In “Pretty Little Fears”, invece, 6LACK e J. Cole descrivono due storie d’amore di pari intensità, ma dagli esiti differenti; 6LACK racconta di un amore finito, mentre J. Cole, a metà fra autobiografia e storytelling, descrive una storia a lieto fine. Merita, inoltre, una menzione d’onore la strofa di J. Cole, gemma di rara bellezza per liriche e flow.

East Atlanta Love Letter” si distingue anche, e soprattutto, per varietà. Una molteplicità in primis di stili musicali, come il beat distorto di “Disconnect” o quello calmo e mellow di “Nonchalant”, ma anche di argomenti, come “Switch”, resoconto sulla sua vita ed i suoi cambiamenti, o “Stan”, che riprende l’omonimo brano di Eminem, in una particolare ed innovativa richiesta d’amore. “Stan”, però, non è il solo riferimento ad un altro artista; nel brano “Thugger’s Interlude”, 6LACK omaggia la musica trap, soprattutto quella di Young Thug, per l’effetto positivo sul suo umore, a differenza dell’R&B, che, con un geniale ossimoro, il brano riprende musicalmente.

Il risultato è un disco sorprendente, che, senza cadere nella monotonia, riesce a toccare le corde dell’anima e non può lasciare indifferenti. “East Atlanta Love Letter” dà una nuova luce alla tematica amorosa, allontanata dai clichè e dal politically correct, confermando l’assoluto talento e l’eclettismo artistico di 6LACK.

Mario Giangrande

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.