TRVPPINAPLES

Welcome to the Zoo: noi animali della razza umana

La scalata al successo di Russ è stata una delle più silenziose degl’ultimi anni nel rap game.

Un artista multiforme capace di provvedere da solo sia alla produzione che alla realizzazione dei suoi lavori.

”ZOO” si preannuncia un album importante per la sua carriera e arriva in un momento in cui l’Hip Hop sta attraversando forse uno dei suoi massimi gradi sperimentazione.

I suoni R&B stanno diventando lo sfondo dei rapper emergenti; il must di questa nuova corrente musicale si basa sull’ammorbidire il ritmo per elaborare l’indurimento della propria anima. Lo Zoo di Russ si stringe attorno a questa dinamica creando un paesaggio sonoro meticoloso e lunatico il quale rivela che nonostante la nostra natura umana non siamo diversi dagli animali.

Per Russ è il nostro modo d’interagire in quanto membri della razza umana a sancire se finiremo in gabbia o se passeggeremo, come animali ammaestrati, chiusi dentro. Attraverso lo Zoo, Russ rivela così tanti strati e aspetti della sua personalità che potrebbe, tecnicamente, essere uno zoo di creature contrastanti. Da un lato, può infuriare come un leone, “Kill Them All”, “F ** k That” e “The Flute Song”, reclamando il ruolo di re di Pride Rock, presentandosi come nuovo Simba (un ruolo ridondante nel rap internazionale se guardiamo anche all’omonima canzone del nostro Ernia). Dall’altro, rivela la solitudine e la sospensione del sorgere in un gioco che NON è per animi sensibili, ma è inevitabilmente pieno di sentimenti.

‘Parkstone Drive’ e ‘Voicemail’ rappresentano i brani di maggiore introspezione dell’album con i quali Russ parla apertamente della propria interiorità, dell’abbandono, di quanto i soldi non siano capaci di fare da collante in una famiglia a pezzi. ‘Parkstone Drive’ è probabilmente il capolavoro dell’album, la base musicale non è nuova agli amanti del genere, ‘Shape of my heart’ di Sting per la sua  poliedricità ha permesso la riuscita di pietre miliari come ‘The Message’ di Nas ma anche di hit come Lucid Dreams di Juice WRLD  che è stata in testa alla classifiche per quasi tutta l’estate; Russ massimizza l’aura di questi suoni componendo un inno alle capacità umane e alla necessità di non mollare mai, una canzone che sembra quasi un monito anche nei confronti dei suoi colleghi , non ultimo Mac Miller, che ci ha lasciato proprio il giorno dell’uscita di Zoo, e che nonostante un album più che notevole (Swimming) , ha deciso di togliersi la vita venerdì scorso. Russ si rivolge indirettamente a lui e ai suoi fans al grido di ‘Don’t give up’ e l’esortazione a rinascere dalle ferite e risorgere,sempre.

Piermichele Vergara

 

Piermichele Vergara

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.