TRVPPINAPLES

H&M, l’azienda low cost che collabora con le grandi firme.

Pochi giorni fa, il marchio svedese H&M ha annunciato la sua collaborazione con Moschino. Il noto brand di abbigliamento giunge così alla sua quattordicesima collaborazione con le case di moda più influenti al mondo; la prima partnership fu annunciata nell’ormai lontano 2004, con la linea di abbigliamento omonima dello stilista Karl Lagerfeld: E’ stato poi il turno di Stella McCartney, Roberto Cavalli, fino a Versace, Alexander Wang, Balmain e, per la stagione appena trascorsa, Erdem.

L’azienda di abbigliamento conta attualmente circa 4000 store aperti in tutto il mondo, 150 soltanto in Italia. Fu fondata nel 1947 da Erling Persson, ed era chiamata inizialmente Hennes. Qualche anno dopo Persson acquisì un negozio di caccia e pesca, Mauritz. Il marchio venne così unificato e fu denominato Hennes & Mauritz, abbreviato in H&M.

Negli anni ha accresciuto la sua popolarità grazie alle collezioni sempre al passo coi tempi e con prezzi low cost. Nel tempo però non è sempre stata lontana da chiacchiericci o veri e propri scandali, l’ultimo risalente allo scorso anno, quando, in occasione della campagna pubblicitaria di H&M for kids, un bambino di colore è stato fotografato con indosso un capo della collezione avente la scritta coolest monkey in the jungle. In poche ore molti si sono detti scandalizzati e hanno accusato il marchio svedese di aver avuto comportamenti esplicitamente razzisti. Poche ore dopo il capo d’abbigliamento è stato ritirato dal commercio e le scuse dell’azienda non sono tardate ad arrivare. Un piccolo incidente di percorso che però non ha fermato H&M, tanto che al Coachella Festival è stato organizzato un party in gran stile per annunciare la sua ennesima collaborazione. Volti molto noti hanno presenziato al party super esclusivo che ha svelato già qualche piccolissimo dettaglio della collezione insieme a Moschino, denominata MoschinoTvXH&M. Jeremy Scott, direttore creativo del brand italiano, si è detto super entusiasta di lavorare insieme al marchio svedese. La collezione verrà presentata l’8 novembre. “Tutto ciò che fa H&M è in perfetta linea con me. Credo nella democrazia della moda e in giro si dice che sono il designer del popolo. Per oltre un decennio ho aiutato Adidas a realizzare pezzi che fossero accessibili a tutto il mondo e ho portato questa stessa sensibilità a Moschino, tanto che abbiamo presentato piccoli articoli di pelletteria e cover per cellulari proprio per raggiungere una maggiore porzione di pubblico. Adesso, con H&M, sarà una vera esplosione. Sento già i brividi”, ha affermato Scott.

Carlotta Maschio.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.