TRVPPINAPLES

Rapture: Netflix racconta l’HIP-HOP

Rapture è la nuova docuserie targata Netflix dedicata alla cultura e al mondo hip-hop. Sarà suddivisa in otto episodi ognuno dei quali dedicato ad un artista del mondo rap; ci si immergerà nelle loro vite, con le rispettive famiglie ed amici, seduti in prima fila per assistere alle registrazioni in studio fino alle esibizioni in tour.

Rapture si aggiunge alla lista di quelle serie-tv che raccontano la parte più intima e umana degli artisti, lasciando da parte l’apparenza e la forma “spettacolare”. L’hip-hop è così raccontato dal punto di vista delle emozioni suscitate all’artista, più che come fenomeno culturale di massa. Di fatto, usciamo dagli ovattati studi di registrazione e scendiamo dalle scalette dei backstage dei palchi, per immergerci in una visione più intima ed emotiva dello stardom e dei lustrini, prendendo in esame la persona, più che il personaggio, e lasciandogli raccontare di sé, come un flusso di coscienza, mentre noi ascoltiamo comodamente seduti sul divano. Come fosse una seduta terapeutica: l’uomo dietro l’artista si racconta, svela i suoi lati più deboli e le debolezze dell’essere un personaggio di fama mondiale. Rapture mostra al pubblico, soprattutto quello educato da poco all’ascolto di determinati contenuti artistici, un lato fino a questo momento ritenuto irrilevante.

Il primo episodio vedrà come protagonisti Nas e Dave East, per poi passare a T.I, Rapsody, Logic, G-Eazy, Boogie wit da Hoodie, 2 Chainz ed infine Just Blaze.

Rapture è emotiva, intellettuale, profonda, sensibile, d’impatto, reale, psicologica, sorprendente. I dialoghi sono affidati ai protagonisti dell’episodio, ma anche agli amici, familiari, collaboratori che li raccontano, narrando i dettagli delle loro vite private. Ogni artista si racconta, mettendosi a nudo e raccontandosi al telespettatore senza filtri, mostrando cosa c’è oltre il fenomeno del momento, puntando l’attenzione su cosa si può fare in più sfruttando la propria fama mettendola al servizio dell’arte, della società, delle persone.

Dietro ogni lavoro, album, tour c’è infatti una persona che ha lavorato duramente, affrontando i propri limiti e le proprie paure. C’è il vissuto personale e la storia familiare che sono alla base dell’arte da essi stessi generata.

Raffaele Visone.

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.