TRVPPINAPLES

Intervista a Fabio Campari: giovane artista emergente

Fabio Campari nasce il 4 maggio 1995 a Fiorenzuola d’Arda, piccolo comune in provincia di Piacenza. Fin da piccolo nutre un forte interesse per l’arte, disegna con qualsiasi cosa gli capiti a tiro: dai pennarelli agli acquerelli fino alle matite, tutto può essere un mezzo per esprimersi col mondo attraverso i suoi disegni. Cresce, e per non molto tempo decide di accantonare quel sogno nel cassetto, quel modo di comunicare con sé stesso e con l’intero mondo attraverso un foglio intriso di tempera. Oggi Fabio può essere considerato un promettente artista emergente, con molta strada ancora da percorrere ma con tanto già da raccontare, e noi gli abbiamo chiesto di rivelarci qualcosa.

D: La prima cosa che ci viene in mente di chiedergli è proprio di raccontarci, dal suo punto di vista, chi è Fabio, e quando ha incominciato a disegnare.

R: “Ho incominciato a disegnare fin da bambino, con tempere, pennarelli, con qualsiasi cosa, ma all’inizio per me era un hobby, tanto che da bambino il mio sogno nel cassetto era fare il medico”.

D: “Cosa è successo poi?”

R: “Per un periodo ho abbandonato il disegno, mi sono iscritto al liceo scientifico e lì si disegnava molto poco. Per gioco un giorno ho ritratto i volti di due mie compagne di classe, da allora è ricominciato tutto”.

D: “Perché hai deciso di iscriverti all’Accademia di Belle Arti?”

R: “In realtà non l’ho deciso subito dopo il liceo, anzi! Ho chiesto ai miei genitori di poter avere un anno sabatico e l’anno dopo ho tentato il test di ingresso a medicina, convinto fosse quella la mia strada. (S)fortunatamente per solo 1,5 punto non sono riuscito ad entrare. Ma non mi sono arreso: ho nuovamente tentato l’anno dopo, ma nulla!” Pone lui una domanda a noi: “credi nel destino? A quel punto ho capito che fosse scritta da qualche parte la mia strada. Dovevo frequentare l’Accademia”.

D: “Perché i tuoi disegni sono prevalentemente a matita?”

R: “In realtà non c’è un motivo preciso, uso per adesso la matita perché sono le prime tecniche che ci vengono insegnate in Accademia, ed essendo al primo anno non ho molta dimestichezza con le altre tecniche per il momento”.

D: “Come mai nei tuoi disegni sono molto presenti i volti di donna come soggetti? Cosa vuole comunicare un tuo disegno?”

R: “Sono prevalentemente disegni di esercitazione tecnica, non tutti ovviamente. Ad esempio il volto di mia nonna ha un’idea affettiva dietro, racconta un sentimento, mentre per alcuni sono stato spesso ispirato da altri artisti, come nel caso del volto di donna bagnato, è ispirato all’opera dell’artista calabrese Diegokoi”.

D: “C’è stata una esposizione che ti ha reso particolarmente orgoglioso?”

R: “Nel 2015 a Milano. Ero ad una esposizione e lì ho avuto la fortuna di incontrare Joseph Forattini. Si è complimentato con me e questo mi ha dato la forza di andare avanti, mi ha spronato moltissimo”.

D: “Un’ultima domanda Fabio, dove ti vedi tra dieci anni?”

R: (Ride) ”Non so dove sarò tra una settimana! Ma se mi chiedi cosa farò tra dieci anni, spero almeno di essermi riuscito a realizzare del tutto in questo campo. Sicuramente mi piacerebbe variare spesso ruolo, magari per un po’ come grafico, poi come design”.

Noi glielo auguriamo.

Carlotta Maschio.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Supportaci

Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1.00

SEGUICI

Non essere timido, mettiti in contatto. Amiamo incontrare persone interessanti e fare nuove amicizie.

Antonio Alaia

Alaia Antonio, nato il 2 maggio 1998.
Studente di lettere moderne, attore nella compagnia teatrale "Schultz" di Napoli, redattore presso il magazine "La Testata" e collaboratore di "Trvppinaples"

Rebecca Grosso

Rebecca Grosso, nata a Napoli il 26 maggio 2000. Redattrice scientifica presso il magazine online "La Testata" e collaboratrice per TRVPPINAPLES.

Carlotta Maschio

Carlotta Maschio nasce a Napoli nel 1994 sotto il segno del capricorno. Si laurea in Lettere Moderne presso la Federico Secondo di Napoli, dopo aver conseguito il diploma liceale socio-psico-pedagogico. Attualmente è già redattrice presso il magazine online “La Testata” e presso il magazine online “Neomag”. Si occupa principalmente di costume e moda. Aspira ad ottenere il ruolo di direttrice presso Vogue Us.

Piermichele Vergara

Mario Giangrande

Fulvio Mele

Classe '96, laureato in Sociologia alla Federico II di Napoli, scrive per Informare, magazine di promozione socio-culturale, dal 2013.
Per Informare è stato anche vicedirettore dal 2016 al 2018.
Giornalista pubblicista da Marzo 2016.